La lettiera automatizzata che monitora la salute del gatto

0
98
Questo post è stato pubblicato qui
Pluto Square
(foto: Pluto Square)

Esistono diverse lettiere automatizzate per gatti, ma nessuna finora è riuscita a raggiungere il livello tecnologico di Pluto Square: con un debutto da record su Kickstarter, questo wc per i felini di casa fa tutto da sé eliminando cattivi odori, ottimizzando risorse e tempi e non sfigurando come elemento d’arredo. Al tempo stesso monitora le abitudini del micio e alcuni parametri vitali fondamentali.

Di primo acchito può sembrare un condizionatore portatile per la casa oppure una grande stampante laser, in realtà Pluto Square – nonostante linee accattivanti e eleganti – è pensato per fare un lavoro sporco, letteralmente: si occupa infatti della gestione intelligente dei rifiuti corporei del gatto, per tenere sempre tutto in ordine.

(Foto: Pluto Square)

Pluto Square è stata progettata dalla società sudcoreana Hanmiflex per sollevare il proprietario del micio dalle incombenze quotidiane di raccolta dei bisogni, ma anche e soprattutto per non sprecare sabbia, come invece capita con molti sistemi automatici. Piazzata in bagno oppure addirittura in salotto non sfigura: la forma è cubica, con la lettiera vera e propria piazzata nella porzione superiore, il gatto può saltarci su o utilizzare una sorta di gradino staccabile che raccoglie anche eventuali granelli di sabbia rimasti incastrati nelle zampe.

Pluto Square sfrutta i sensori per comprendere quando il gatto se n’è andato dopo aver evacuato e aziona un movimento basculante che deposita i bisogni nel contenitore interno anti-odore e ripristina lo strato di sabbia senza troppi sprechi. È possibile anche montare una tendina retrattile (in diversi colori) che blocca la polvere e offre anche un po’ di privacy all’amico peloso.

(Foto: Pluto Square)

Con dimensioni di 23,6 x 19,7 x 13,8 centimetri e un peso di circa 12 kg, Pluto Square è adatto sia a gatti adulti sia a gattini ed è compatibile con bentonite, trucioli di tofu e qualsiasi altra sabbia in grado di raggrumarsi (quindi niente cristalli, trucioli di legno compresso o derivati della carta). Il vano raccoglitore inferiore può ospitare fino a una settimana di bisogni.

La chicca di questo sistema è l’app companion che si può installare gratuitamente su Android o su iPhone aprendo a una serie di funzioni come l’accesso alla bilancia integrata nella lettiera per pesare il micio, l’attivazione della pulizia automatica e la notifica di quando il raccoglitore è pieno. Inoltre, funge da piccolo database statistico per monitorare le abitudini e frequenza delle evacuazioni per avere un’idea più precisa dello stato di salute del gatto.

Al momento della stesura di questo pezzo, Pluto Square ha raccolto dieci volte la somma minima per la produzione ed è ancora possibile finanziare e poi ricevere un’unità a un prezzo di 169 euro su Kickstarter con consegne previste il prossimo ottobre 2021.

The post La lettiera automatizzata che monitora la salute del gatto appeared first on Wired.