Sono in arrivo i rimborsi del cashback di Stato

0
117
Questo post è stato pubblicato qui
Il Cashback si verifica sull'app Io di PagoPa (foto PagoPa)
Il Cashback si verifica sull’app Io di PagoPa (foto PagoPa)

Sono partiti i rimborsi per il primo semestre del cashback di Stato. Ha tempo fino al 31 agosto per erogare fino a un massimo di 150 euro a testa Consap, la concessionaria servizi assicurativi pubblici spa incaricata di effettuare questa pratica relativa al programma di incentivo dei pagamenti digitali. Il rimborso sarà accreditato direttamente sul conto corrente, pertanto è importante verificare di aver inserito l’Iban corretto in fase di iscrizione per non incorrere in problemi.

Quando arrivano i rimborsi?

Come spiega sul suo sito, Consap è stata incaricata dal ministero dell’Economia e delle finanze – che è il dicastero responsabile del programma Cashback – “di liquidare i rimborsi per gli acquisti effettuati e di effettuare l’esame degli eventuali reclami per mancato o inesatto accredito”.

Al momento, Consap dovrà liquidare due rimborsi per chi ha raggiunto i traguardi fissati dal programma: il cashback del primo semestre del 2021 (fino a un massimo di 150 euro) e il supercashback (1.500 euro a semestre ai primi 100mila cittadini con il maggior numero di transazioni). Per il cashback ordinario dei primi sei mesi dell’anno, la fase di rimborso è in corso e Consap ha tempo fino a fine mese. Per il supercashback, invece, le somme saranno accreditate entro il 30 novembre.  È bene ricordare che, per il secondo semestre dell’anno, il cashback è stato sospeso su impulso del governo Draghi.

Come controllare l’avvenuto rimborso?

Siccome ci sono 6 milioni di utenti da liquidare, l’operazione richiede qualche giorno e Consap ha, per legge, tempo fino a fine mese. Per controllare l’avvenuto accredito, occorre monitorare il conto corrente, perché non sono previste forme di notifica attraverso la app Io o le applicazioni degli altri operatori coinvolti nel programma.

Come si presenta un reclamo?

Se ci fossero problemi con i rimborsi relativi al primo semestre dell’anno, Consap spiega che “è previsto il reclamo avverso la mancata o inesatta contabilizzazione nell’app Io o nei sistemi messi a disposizione dagli issuer convenzionati”. Per i primi sei mesi dell’anno, c’è tempo fino al 29 agosto per sporgere le proprie lamentele. Come? “Saranno presi in carico solo i reclami presentati attraverso il Portale reclami Cashback – dice Consap –. Qualunque altra richiesta trasmessa a canali diversi non verrà riscontrata. Consap esaminerà i reclami fornendo un riscontro motivato entro 30 giorni dalla data di ricezione e, nel caso di accoglimento, disporrà il pagamento dovuto”.

Dalla società aggiungono inoltre che è ancora in corso l’esame dei reclami del cashback sperimentale, ossia quello del periodo natalizio, e continua l’attività di liquidazione dei relativi rimborsi. Un invito, quindi, ad avere pazienza rispetto ai pagamenti. Se ci sono problemi con l’app Io, invece, occorre rivolgersi alla società pubblica Pagopa, che la gestisce, attraverso i canali dedicati.

 

The post Sono in arrivo i rimborsi del cashback di Stato appeared first on Wired.