Xiaomi 11T Pro, lo smartphone che punta tutto sui video

0
41
Questo post è stato pubblicato qui

La serie T di Xiaomi è quella con cui l’azienda introduce innovazioni e componenti che l’anno successivo diventeranno poi caratteristiche e cifra stilistica di buona parte dei modelli. L’11T Pro (a partire da 649,90 euro nella versione 8 GB e 128 GB, dal 28 settembre) non fa eccezione a questa regola e introduce per la prima volta la denominazione completa del brand (Xiaomi al posto del precedente Mi), ritenuta più identitaria.
Xiaomi 11T Pro è il nostro top di gamma per la seconda parte dell’anno, la base è quella della famiglia Mi 11, T rappresenta un valore aggiunto a livello di tecnologia, come la ricarica rapida a 120 W, destinata in futuro a cambiare il modo in cui utilizziamo lo smartphone”, dice Davide Lunardelli, Head of Marketing Xiaomi Italia.

La ricarica da 120W introdotta nello Xiaomi 11T Pro verrà poi inserita il prossimo anno sugli altri modelli di fascia alta dell’azienda.

L’11T Pro è uno smartphone dual sim con sistema operativo Android 11, connettività 5G, wi-fi e bluetooth 5.2 mosso dalla potente piattaforma Qualcomm SnapdragonTM 888. I punti forti dello smartphone dell’azienda cinese sono due il comparto multimediale pensato in particolare per chi realizza video e la citata possibilità di ricarica rapida. La HyperCharge da 120W porta la batteria al 100% in circa 20 minuti, un risultato possibile grazie alla divisione in due celle, l’applicazione del grafene e la tecnologia Mi-FC.

Lo schermo è un amoled FHD+ da 6.67 pollici a 120Hz con DisplayMate, TrueColor e Dolby Vision in grado di mostrare oltre un miliardo di colori e con una luminosità massima di 1000 nit, la reattività è notevole grazie ai 480Hz di touch sampling rate. La fotocamera principale vanta un sensore da 108 Mpixel wide angle, a cui s’aggiungono un ultra-grandangolare da 120° e 8 Mpixel e un telemacro 2x da 5 Mpixel.

Il nuovo Xiaomi è in grado di registrare filmanti in 8K e HDR10+ e dispone di una serie di funzioni specifiche per gli effetti in stile TikTok sui video brevi. L’idea dell’azienda è che questo smartphone possa sostituire l’utilizzo della reflex per le specifiche applicazioni social, peccato che in questo senso manchi lo slot per schede di memoria.

Il nuovo flagship consente riprese in 8K con colori brillanti e la possibilità di utilizzare effetti in stile TikTok per i video.

Le prestazioni in termini di reattività e velocità del sistema sono impeccabili, e lo smartphone colpisce per luminosità del display e qualità dei filmati sopratutto in merito ai colori. La ricarica rapida mantiene le promesse e non scalda eccessivamente, il caricatore però è il doppio più ingombrante di quello a cui siamo abituati.

In generale il telefono è concepito per chi ha una vita sul web piuttosto attiva, durante tutto l’arco della giornata si racconta con foto e video e ha come grande desiderio quello di un dispositivo con autonomia quasi infinita, un target di creator a nostro parere piuttosto giovane e a cui Xiaomi riesce ad andare incontro nonostante qualche pecca. Considerate tutte le funzioni e caratteristiche il prezzo rimane abbordabile e in linea con le altre proposte dell’azienda.

Le sbandierate funzioni Cinematic per gli short video destinati ai social si rivelano tanto interessanti quanto complesse da utilizzare.

 

Wired: ricarica rapida, riprese video

Tired: facilità d’uso delle funzioni avanzate

Voto: 8/10

The post Xiaomi 11T Pro, lo smartphone che punta tutto sui video appeared first on Wired.