9 cose incredibili che fanno i bambini nella pancia della mamma

0
98
Questo post è stato pubblicato qui

Cosa fanno i bambini per tutto il giorno nella pancia della mamma? Se anche tu ti stai ponendo questa domanda, preparati a sorprenderti! Quello all’interno dell’utero materno è, per il feto, un viaggio alla scoperta di stimoli, suoni e di sensazioni sempre nuove ed elettrizzanti. Nell’utero i bambini piangono, ascoltano la voce della mamma, imparano a dare i primi calcetti, scoprono il senso del tatto e fanno molte, moltissime altre cose straordinarie.

Oltre a rimanere li “seduti”, oltre a crescere e ad aumentare di peso di settimana in settimana, i bambini svolgono dunque molte altre azioni. In questo articolo vogliamo condividere insieme a te le più curiose e interessanti. Preparati dunque a scoprire cosa fa il bambino mentre è dentro al pancione della mamma!

Mangiano e scoprono i primi sapori

Cosa fa un feto nella pancia? Cresce, e per farlo deve naturalmente nutrirsi. Durante questi mesi avrai notato che il tuo appetito è aumentato considerevolmente. Questo accade perché, attraverso la placenta, il bambino sta mangiando un po’ tutto ciò che assumi. Tra l’altro, devi sapere che il bambino sta anche sviluppando le sue preferenze in fatto di dieta. Il piccolo sta scoprendo i sapori giorno dopo giorno, e ciò che sperimenterà nell’utero influenzerà i suoi gusti anche quando verrà al mondo. Ad esempio, alcune interessanti ricerche rivelano che i figli di mamme che mangiano carote in gravidanza sembrano avere una maggiore predilezione per frutta e verdura.

Attraverso l’utero il bambino impara dunque a conoscere i sapori che caratterizzano la dieta della mamma, gli stessi che poi avvertirà nuovamente nel latte materno e, infine, dal momento dello svezzamento in poi.

I bambini nella pancia della mamma sentono i rumori

Durante la gestazione si formeranno occhi e orecchie del tuo bambino. Proprio attraverso quelle piccole orecchie il tuo piccolino potrà percepire i suoni provenienti dall’esterno, primo fra tutti, la voce della mamma, il suono più chiaro e nitido per lui o lei. Ma quando il feto inizia a sentire la voce della mamma? A partire dal secondo trimestre di gravidanza. In quella fase potrai quindi iniziare a parlare, cantare e suonare per il tuo bambino, per instaurare un legame speciale ancor prima che sia fra le tue braccia.

I bambini piangono nel pancione?

Fonte: Foto di StockSnap da Pixabay

Per certi versi si, ma non lo fanno perché sono tristi. Dalle ecografie è emerso che oltre a muoversi, i bambini possono anche singhiozzare, possono aggrottare le sopracciglia e piangere. Gli esperti spiegano però che così facendo si stanno semplicemente allenando per il grande giorno, quello della loro nascita (e per tutte le altre notti di pianti che vi saranno durante i primi anni di vita). I medici hanno quindi scoperto che nel pancione i bambini fanno pratica, imparando ad assumere le espressioni facciali che indicano dolore e sofferenza.

Osservano e percepiscono

Nonostante possa apparire come uno spazio molto ristretto (ed in effetti lo è), il pancione della mamma è una fonte inesauribile di stimoli interessanti. Dal suo interno, il bambino avverte il ritmo del battito cardiaco materno, percepisce la sua voce e persino le sue emozioni e i suoi cambiamenti di umore.

Gli effetti dello stress in gravidanza

E a questo proposito, devi sapere che il feto risente dell’agitazione della mamma. Se questa è stressata, il bambino reagisce infatti agitandosi e coprendo il volto con la manina. Non dimentichiamo poi che proprio lo stress in gravidanza può influenzare significativamente la salute della mamma e quella futura del bambino, quindi cerca di mantenerti quanto più calma possibile e di allontanare eventuali fonti di ansia e agitazione, per vivere al meglio i mesi della gravidanza.

I bambini si muovono nella pancia della mamma

Chi non ha mai sentito storie buffe in merito a come scalciano i bambini nella pancia della mamma? Di certo lo saprai già, i bambini nella pancia della mamma si muovono, e anche tanto! I movimenti, i calci, le piroette e le capriole sono indice che il piccolo sta bene, che sta imparando ad esplorare l’ambiente circostante e che sta sviluppando i sensi. Insomma, in generale, se il bambino si muove è sintomo di una buona salute.

Conta i calci in gravidanza

E a proposito di movimenti, sapevi che in gravidanza è importante contare i calci del bambino almeno una volta al giorno? I medici consigliano infatti di contare i calci per riuscire a individuare eventuali problemi.

Scoprono il senso del tatto

Fonte: Foto di freestocks-photos da Pixabay

Oltre all’udito e alla vista, anche il senso del tatto inizia a svilupparsi. Dalla settima settimana di gestazione, il bambino inizia ad avvertire i primi stimoli tattili. Pian piano il piccolino scoprirà le proprie parti del corpo, inizierà a “giocare” con il cordone ombelicale e percepirà gli stimoli provenienti dall’utero.

Hanno il singhiozzo

Ti sorprenderà scoprirlo, ma certe volte i movimenti del bambino nella pancia non sono dovuti a calcetti e manovre di assestamento. A volte il bambino può semplicemente avere il singhiozzo. Ciò accade verso gli ultimi mesi della gravidanza. In questo caso, noterai che i movimenti sono troppo regolari e ritmici per poter essere causati da calcetti e pugni. Generalmente il singhiozzo fetale dovrebbe durare non più di pochissimi minuti (proprio come accade negli adulti), e dovrebbe sparire da solo. Se questo fenomeno dovesse preoccuparti, parlane con il medico, ma in generale ricorda che si tratta di un comportamento del tutto normale per il bambino.

Il feto può vedere all’interno dell’utero?

Ebbene si, sebbene la loro vista sia certamente sfocata, e nonostante non abbiano un panorama mozzafiato da ammirare, i bambini vedono nella pancia. Gli esperti hanno notato che a volte i piccoli rispondono agli stimoli luminosi con uno slancio più attivo rispetto alla norma. Il bambino potrebbe sbattere le palpebre in risposta alla luce intensa. Naturalmente la sua vista sarà piuttosto sfocata, ma nonostante ciò, il piccolo potrebbe rispondere con un guizzo di attività più intensa se “esposto” a fonti luminose luminose (come il sole o una torcia puntata sulla pancia della donna).

Uscire spesso all’aria aperta potrebbe favorire lo sviluppo della vista nel bambino e aiutare a ridurre anche il rischio di sviluppare alcuni disturbi agli occhi.

Cosa fa un bimbo nella pancia della mamma? Sogna

Terminiamo con un pizzico di dolcezza. A quanto sembra, i bambini nella pancia della mamma sognano. Naturalmente si tratta di un fenomeno difficile da esaminare (per ovvie ragioni), ma alcuni ricercatori ritengono che il bambino possa cominciare a sognare già quando si trova nel grembo. Con buone probabilità il piccolo sognerà situazioni a lui familiari all’interno del pancione della mamma.

Bene, adesso che sai cosa sta facendo il tuo bambino mentre “riposa” nel pancione, probabilmente ti sentirai ancor più connessa a quel piccolino che verrà presto al mondo.

Prima di salutarci, rivediamo in breve quali sono le cose straordinarie che fanno i bambini nella pancia della mamma!

9 cose incredibili che fanno i bambini nella pancia della mamma

Bambini nella pancia della mamma
Fonte: Foto di Julio cesar costa Megament da Pixabay

Ecco una veloce lista delle cose sorprendenti che fa tuo figlio mentre cresce e “riposa” nel pancione durante i mesi di gravidanza:

    1. Mangia e inizia ad avvertire i primi sapori
    2. Avverte le prime vibrazioni e i primi rumori, in particolar modo la voce della mamma
    3. Si allena per imparare a piangere
    4. Percepisce le tue sensazioni e le tue emozioni, incluso lo stress
    5. Si muove e impara a scalciare
    6. Scopre il senso di tatto
    7. Inizia a vedere, seppur in maniera un po’ confusa e annebbiata
    8. Può anche avere il singhiozzo
    9. Probabilmente sogna.

Probabilmente a questo punto avrai scoperto che alcune cose (come ad esempio avvertire qualcosa che sembra somigliare a un singhiozzo provenire dalla pancia) sono del tutto normali, per cui non ci sarà bisogno di spaventarsi. Nonostante ciò, se qualcosa durante la gravidanza dovesse turbarti o spaventarti, parlane sempre con il medico per trovare una maggiore sicurezza e per affrontare i mesi della gravidanza con serenità e tranquillità, godendoti questa esperienza unica che lega te e il tuo bambino.