mercoledì, Gennaio 26, 2022

Cosa vedere a Berlino tutto quello che c’è da sapere

Must Read

Questo post è stato pubblicato da this site

Ieri capitale della Prussia e centro culturale del XX secolo, oggi nuovamente capitale, ma con un volto diverso e una sontuosa architettura da città imperiale. Berlino rinasce. Nessun’altra metropoli mostra segni così evidenti della propria storia ed è altrettanto soggetta ai cambiamenti.

Gli eventi storici hanno lasciato cicatrici ovunque nel tessuto cittadino, una realtà destinata a ripetersi. Berlino pare costretta infatti “a un continuo divenire, senza mai giungere a una propria identità” e forse proprio per questo è una delle metropoli europee più vitali, emozionanti ed eclettiche. Berlino possiede un lifestyle e un’atmosfera inimitabili. Ovunque si percepisce una vitalità pulsante: lungo le grandi arterie, nei mercati d’arte e delle pulci, negli oltre 300 locali alla moda, nei 7.000 ristoranti e birrerie (molti aperti a orario continuato).

Cosa vedere a Berlino

La Porta di Brandeburgo e la torre della televisione sulla piazza Alexanderplatz, alta 368 metri e dotata di un ristorante girevole. La chiesa della memoria (Gedächtniskirche) lungo il corso Kurfürstendamm. La piazza Gendarmenmarkt: un ensemble di armonia e bellezza architettonica con il teatro sinfonico Konzerthaus, il Duomo tedesco e il Duomo francese. La cupola del Reichstag, dall’architettura affascinante e la magnifica vista sul quartiere governativo e il cuore di Berlino. Il più grande cortile della Germania Hackesche Höfe, famoso per l’impatto scenografico e la vita notturna. La piazza Potsdamer Platz, dall’architettura moderna, meta per lo shopping, l’intrattenimento e il business.

Porta di Brandeburgo e chiesa della memoria – Brandenburger Tor e Gedächtniskirche – emblemi inconfondibili della città

La porta di Brandeburgo (Brandenburger Tor), simbolo della città e ricordo della passata divisione, è stata anche l’emblema della spaccatura della città. Durante il periodo in cui la città era divisa, la porta si trovò circondata dalla fascia della terra di nessuno, in quanto adiacente al Muro di Berlino. In seguito alla caduta del Muro, il 22 dicembre 1989, la porta fu nuovamente accessibile a tutti. . La chiesa della memeoria (Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche) lungo il corso Kurfürstendamm è un monumento commemorativo che celebra la pace e la fratellanza ed è simbolo della volontà di ricostruire Berlino nel periodo postbellico.

 

Reichstag e quartiere del Governo

 

Il Reichstag è la sede del Parlamento tedesco e, grazie alla magnifica cupola di vetro creata dall’architetto Sir Norman Foster, rappresenta una delle massime attrazioni di Berlino. La Cancelleria Federale è tra gli edifici più imponenti del nuovo quartiere del Governo. La grande costruzione bianca fa parte del “Band des Bundes”, che collega tra loro i nuovi edifici mantenendo un dialogo architettonico con i palazzi storici del Reichstag.

 

Hackesche Höfe

Uno dei punti di ritrovo preferito dai turisti e da chi fa tendenza è rappresentato dagli Hackeschen Höfe, che hanno richiesto ingenti opere di restauro: otto cortili che vanno a formare la più grande corte della Germania, dove si affacciano abitazioni e attività commerciali. Il complesso edilizio, sorto a cavallo tra il XIX e XX secolo, come avveniva per altri cortili interni di Berlino, ospitava un mix di uffici, attività commerciali, fabbriche su più piani (soprattutto nei primi cortili) e abitazioni.

I musei di Berlino

Berlino è la città dei musei, che propone veri e propri tesori della cultura mondiale: l’altare di Pergamo, il busto di Nefertiti – soprannominata anche “la berlinese più bella“ – oltre a capolavori di maestri antichi e moderni. Berlino permette di rivivere le alterne vicende di una città un tempo dilaniata. 175 musei cittadini custodiscono storia, arte e sapere. Mentre la zona centrale e quella di “Prenzlauer Berg” hanno visto il moltiplicarsi di nuove gallerie che suscitano interesse e scalpore internazionale.

 

Isola dei musei, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO
Il complesso delle opere d’arte dell’Isola dei musei (Museumsinsel) rappresenta un patrimonio culturale unico. Lungo lo Sprea sono infatti riuniti cinque importanti musei in un ensemble eterogeneo ma armonico: il museo di Pergamo, l’Altes Museum (collezione permanente di arte antica), il Neues Museum, l’Alte Nationalgalerie (arte del XIX secolo) e il Museo Bode (Bodenmuseum).

 

Museo di Pergamo

Il museo di Pergamo racchiude diverse collezioni di reperti molto preziosi. Antike Sammlung (collezione antica): il famoso altare di Pergamo e la porta del mercato di Mileto. Museo di arte islamica (Museum für Islamische Kunst): la facciata della residenza del califfo Al Walid II (Mschatta, Giordania VIII secolo), la stanza di Aleppo (XVII secolo), arte e artigianato del mondo islamico (dall’VIII al XIX secolo). Reparto dedicato all’Asia minore (Vorderasiatisches Museum): la porta di Ischtar e la strada della processione, reperti noti in tutto il mondo di origine sumera, babilonese, assira e delle regioni della Siria settentrionale e dell’Anatolia (territori che oggi corrispondono a Iraq, Siria e Turchia).

 

Museo della fotografia, fondazione Helmut Newton
Il museo unisce due istituzioni: il museo della fotografia (Museum für Fotografie), dipartimento della biblioteca d’arte dei musei statali di Berlino, e la fondazione Helmut Newton (Helmut Newton Stiftung) con oltre 1000 fotografie di questo famoso fotografo. L’artista ha donato le opere alla propria città natale, che le propone al pubblico in diverse mostre temporanee.

Le mostre permanenti da vedere a Berlino

Mostre permanenti offrono interessanti spaccati della storia cittadina e affrontano tematiche particolari. Il Museo della Marca di Brandeburgo documenta le vicende di Berlino dal Medio Evo fino ad oggi. All’altezza del famoso posto di frontiera Checkpoint Charlie, troviamo il Museo del Muro (Haus am Checkpoint Charlie), con esposizioni sulla storia di Berlino.

 

Museo della Marca di Brandeburgo
L’esposizione permanente “…schaut auf diese Stadt!” documenta la storia e la cultura di Berlino, dal Medio Evo ai giorni nostri: residenza reale, “Das bürgerliche Berlin – Bildereiner Großstadt” (Berlino borghese, immagini di una metropoli), Berlino dotta dell’età dei lumi, modernità artistica, Berlino sotto la croce uncinata, città divisa e riunificata.

 

Museo del Muro Haus am Checkpoint Charlie
Fondato nel 1962, proprio all’altezza del famoso punto di frontiera Checkpoint Charlie, è un’esposizione che affronta la storia del Muro e della suddivisone di Berlino. Vengono messi in mostra oggetti originali che testimoniano fughe riuscite, realizzate con ogni mezzo possibile. In parallelo vengono proposte mostre sulla storia di Berlino e la guerra pacifica, condotta a livello internazionale, per l’affermazione e il rispetto dei diritti umani.

 

Fondazione Museo ebraico – Stiftung Jüdisches Museum
Il più grande museo ebraico d’Europa vanta una nuova sede progettata da Daniel Libeskind, il cui perimetro “disegna” significativamente una stella di David spezzata. Qui è possibile visitare un’esposizione permanente di elevata caratura, che mette in mostra gli alti e i bassi della storia tedesca-ebrea, dalla fine dell’epoca romana fino ad oggi.

 

Giardini e parchi da vedere a Berlino

Berlino, capitale immensa e dinamica, stupisce con ampi specchi d’acqua ed estese aree verdi, boschi, parchi e laghi idilliaci: inaspettate oasi di pace e relax nel cuore della città. Il “Tiergarten” è il parco cittadino più grande e amato; l’incantevole Grunewald, l’area boschiva adiacente alla città, è facilmente raggiungibile dall’omonima stazione della ferrovia urbana S-Bahn.

 

Parco “Tiergarten”
Il più grande parco di Berlino rappresenta per gli abitanti un’occasione per trascorrere il proprio tempo libero a contatto con la natura. In estate, poi, si trasforma in un immenso “paradiso” per le grigliate, noto anche per la Love parade. Centro del parco è la piazza Grosser Stern, sovrastata dalla colonna della vittoria (Siegessäule), uno degli emblemi di Berlino. Il Tiergarten ospita anche il castello Bellevue, residenza del Presidente della Germania unita.

 

Giardino zoologico
Il giardino zoologico (Zoologischer Garten) è uno dei più grandi del mondo e rappresenta una delle mete da non perdere di Berlino. Si tratta del primo zoo tedesco: fu inaugurato nel 1844 per iniziativa di Alexander von Humboldt e Lichtenstein, esploratore africano, che ne fu anche il primo direttore. Con i suoi 19.000 animali appartenenti a circa 1.400 specie, vanta una collezione zoologica molto importante a livello mondiale, in esposizione permanente.

 

Isola dei pavoni
Raggiungibile solo con il traghetto, l’Isola dei pavoni, con il suo pittoresco castello, è una meta particolarmente romantica. Qui, nell’intatta Arcadia prussiana, Berlino mostra uno dei suoi volti più magici. L’isola è un’autentica opera d’arte che ospita numerosi pavoni allo stato libero e comprende un magnifico parco, un roseto e un giardino in stile Biedermeier.

Lago Müggelsee
È il più grande lago di Berlino e si trova all’estremità di un’ampia area ricreativa, compresa tra il Treptower Park, la Plänterwald e i Müggelberge. Una meta ideale per passeggiate, gite in bicicletta, bagni rinfrescanti.

Zoo Friedrichsfelde
Il parco zoologico Friedrichsfelde spicca per gli ampi spazi aperti e le specie animali rare. Si estende su una superficie di 160 ettari all’interno della storica area del parco, che ospita anche l’omonimo castello.

Fiere ed eventi da non perdere da Berlino

Dopo averla visitata, molti dicono che “Berlino crea dipendenza”. La città offre ai propri abitanti e ai turisti un programma per il tempo libero praticamente inesauribile, dalle numerose proposte giornaliere fino ai grandi eventi come il Festival internazionale del cinema (Berlinale) , il Christopher Street Day (parata gay che attraversa il centro cittadino), il Festival dell’Opera di Berlino e il Carnevale delle culture. Il clou degli eventi sportivi si raggiunge ogni anno con l’ISTAF (meeting internazionale di atletica leggera) e la maratona di Berlino, a cui partecipano sempre migliaia di persone.

 

Festival internazionale del cinema di Berlino (Berlinale)
A febbraio Berlino richiama cineasti da tutto il mondo. Al Festival internazionale del cinema di Berlino concorrono grandi produzioni con star internazionali, che propongono personalmente la loro ultima opera. Una nota particolarmente positiva per i cinefili è che tutti hanno l’opportunità di acquistare i biglietti per le proiezioni: la  Berlinale è un vero festival per il pubblico.

 

La notte bianca dei musei
Circa 100 musei, dai più grandi e famosi sull’isola dei musei fino a quello delle miniature, tengono aperti i battenti fino alle due di notte. Ma non vengono proposte solo collezioni d’arte: concerti, letture, danza, teatro, uno sguardo agli archivi e buffet esotici per tentare i nottambuli della città.

 

Festival dell’Opera di Berlino
Una ricorrenza tipica di Pasqua: il Festival dell’Opera di Berlino nella Staatsoper Unter den Linden è un appuntamento immancabile della vita culturale berlinese.

 

Berlino ospita annualmente le esposizioni più disparate: grandi fiere industriali come ad esempio il Salone internazionale dell’edilizia di Berlino “bautec”, rivolto agli operatori del settore, oppure manifestazioni destinate agli utilizzatori finali e note in tutta la Germania. In questo ambito grande spazio è dedicato al lifestyle, un settore in netta ascesa. Tra le maggiori ricordiamo ad esempio “YOU”, la mostra europea rivolta ai giovani, che affronta i temi abbigliamento, sport e lifestyle.

 

ITB
Ogni primavera Berlino ospita la maggiore fiera del turismo della Germania. Oltre 150.000 visitatori si danno appuntamento all’ITB per conoscere le ultime tendenze del settore e i nuovi prodotti. Qui troveranno a rispondere alle loro domande interlocutori d’eccezione: 6.500 espositori tra cui tour operator, pubblicitari, enti del turismo e compagnie aeree. Questa fiera gode di grande favore anche presso gli utilizzatori finali, che rappresentano il 43% dei visitatori.

 

IFA – mostra internazionale di elettronica
World of Consumer Electronics è il sottotitolo di questa amatissima fiera che si tiene ogni anno a settembre. 1.000 espositori provenienti da oltre 35 Paesi aggiornano il pubblico circa l’elettronica di intrattenimento, i prodotti per PC e le telecomunicazioni. Oltre 240.000 visitatori (di cui il 64% è composto da utilizzatori finali) colgono l’occasione per vedere e provare in prima persona gli ultimi ritrovati del settore.

 

Settimana verde internazionale
La settimana verde internazionale richiama circa 114.000 visitatori tra operatori del settore e utilizzatori finali. Questa fiera si tiene ogni anno a gennaio ed è dedicata alla scienza dell’alimentazione, all’agricoltura e al giardinaggio. Oltre 1.500 espositori, provenienti da circa 60 nazioni, presentano i propri prodotti che spaziano dalle macchine agricole agli articoli per il giardino fino ad arrivare al vino e ai generi alimentari.

Shopping a Berlino

Davvero unica l’offerta per lo shopping: oltre a una dozzina di centri commerciali, tantissime vie per fare acquisti, tra cui spiccano le famose Kurfürstendamm e Friedrichstrasse, oltre agli insoliti negozietti nei quartieri Kreuzberg, Mitte e Prenzlauer Berg. Assolutamente immancabile una visita al leggendario KaDeWe nella piazza Wittenberg Platz: posto su sei piani, è il centro commerciale più grande d’Europa. Le Galeries Lafayette nella via Friedrichstrasse seducono con il loro tipico charme francese, mentre i complessi commerciali Arkaden nella piazza Potsdamer Platz e l’Europa Center nella piazza Breitscheidplatz Platz permettono di fare shopping in tutta tranquillità, anche quando il tempo fa i  capricci.

 

Le vie degli acquisiti: Kurfürstendamm e Friedrichstrasse
Il corso Kurfürstendamm (o Ku’damm) si estende dalla chiesa della memoria (Gedächtniskirche) fino al laghetto Halensee, dove hanno inizio le colonie di ville di Berlino est. La parte alta di questa arteria stradale, coi suoi grandi magazzini e i negozi di moda, è un paradiso dello shopping anche per i più giovani. La piazza Adenauerplatz ha invece un’impronta più esclusiva: nei sontuosi edifici di fine Ottocento, hanno sede le maison della moda internazionale, da Jil Sander fino a Yves St. Laurent. La lunga via Friedrichstrasse richiama i leggendari anni ‘20 e, con gli edifici appena rinnovati, gli uffici eleganti e i caffè, trasmette tutta la frizzante vitalità newyorkese nel bel mezzo di Berlino.

 

Il cento commerciale più grande d’Europa KaDeWe nella piazza Wittenberg Platz
Il più grande centro commerciale del continente europeo propone un’ampia scelta di griffe internazionali. Qui c’è tutto ciò che si può desiderare, dai gioielli alle porcellane, fino alla moda uomo e donna. Un must è rappresentato dal famoso reparto gastronomico, che si trova al sesto piano.

 

Piazza Potsdamer Platz
Nella rinnovata piazza Potsdamer Platz, nel cuore di Berlino, è sorta una nuova mecca dello shopping: le Arkaden. Il centro commerciale ha un’architettura moderna e, su tre piani espositivi, offre tessili, oggetti di design, scarpe e molto altro ancora.

Cosa mangiare a Berlino

Da uno spuntino veloce a una cena raffinata in un ristorante di classe: la cucina berlinese è varia e fantasiosa. I piatti tradizionali sono rustici e sostanziosi, come le famose Bulette (polpette), i Currywurst (salsicce al curry), l’Eisbein (stinco di maiale) e la Berliner Weisse (una birra speciale). Una particolarità assoluta della città è che si può far colazione a tutte le ore della giornata. In molti caffè, fino al pomeriggio, si trovano persone che danno una scorsa ai giornali con i programmi per la serata, bevendo una tazza di caffè e gustando la prima colazione.

The post Cosa vedere a Berlino tutto quello che c’è da sapere appeared first on Guest Post Turismo | Recensioni Viaggi.

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img
Latest News

Leolandia: bene i 20 milioni destinati dal governo ai parchi a tema

Soddisfazione per Leolandia in seguito alla norma inserita nell’ultimo decreto sostegni che destina 20 milioni di euro al rifinanziamento del...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img