mercoledì, Maggio 22, 2024

Alpina BMW B4 Grand Coupè: tra le BMW M3/M4 e le potenti Competition

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Alpina, il marchio che personalizza le BMW donandole un piglio più lussuoso e un maggiorato comfort di guida, ha presentato ufficialmente un‘elegante coupé a quattro porte su base Serie 4 Gran Coupé. Il suo nome sarà Alpina B4 Gran Coupé.

image

Esteticamente ci sono poche novità, se non un nuovo spoiler posteriore e un ridisegnato splitter anteriore. Inoltre, troviamo un nuovo set di ruote da 20 pollici Alpina Classic, con ogni ruota che pesa solo 12 chilogrammi, il che riduce la massa di rotazione per un miglior comfort di guida.

image

Il cuore pulsante della Alpina B4 Gran Coupé è il motore sei cilindri in linea, da 3,0 litri, che eroga una potenza massima di 495 cavalli (364 kilowatt); propulsore che permette alla nuova nata sotto il segno di Alpina di posizionarsi, in termini di potenza, tra le “normali” BMW M3/M4 e le più potenti versioni Competition.

A braccetto con il propulsore, c’è il cambio automatico a otto rapporti, un valido aiuto per bruciare lo 0-100 km/h in 3,7 secondi. La velocità massima è di 301 km/h.

Come ogni Alpina che si rispetti, la B4 Gran coupé porta in dote anche un nuovo set up, con una inedita ricalibrazione delle sospensioni cosi da donare al guidatore sia una enfatizzata dinamica di guida che un comfort di bordo invidiabile.

image

Di serie, la coupé a quattro porte monta pneumatici Pirelli P Zero ad alte prestazioni con un codice produttore ALP, a indicare che si tratta di uno pneumatico sviluppato appositamente per la nuova B4 Gran Coupé. Come nota a margine, Alpina consiglia di utilizzare gli pneumatici Pirelli Sottozero Serie II ALP per la guida invernale.

Alpina sta già accettando ordini per la sua nuova nata, con le prime consegne previste per luglio 2022. Il prezzo di partenza, comprendente di iva è di € 91.800.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

L'intelligenza artificiale potrebbe sostituire 200mila dipendenti pubblici italiani

Più della metà dei dipendenti pubblici italiani vedrà la propria attività fortemente impattata dall’intelligenza artificiale. Lo certifica la ricerca...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img