giovedì, Maggio 26, 2022

Panasonic: 4,5 miliardi di euro in 3 anni per crescere ancora nel settore delle batterie

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

In un mondo così velocemente in espansione come quello delle batterie per auto elettriche, le aziende che operano nel settore sono costrette a stanziare ingenti somme di denaro al duplice scopo di restare competitive da una parte e di incrementare la produzione per soddisfare la crescente domanda dall’altra.

Così ha fatto Panasonic, che ha dichiarato di aver approvato un investimento triennale da 4,5 miliardi di euro proprio per compiere un ulteriore passo in avanti in entrambi i campi di attività. Nello specifico, il colosso di Osaka, spenderà l’equivalente di 3 miliardi di euro per la messa a punto di celle di nuova generazione e circa 1,5 miliardi di euro per progredire su altre aree inerenti la transizione ecologica come quella del software o dei motori a idrogeno.

Tra le priorità della Casa, come affermato più volte in passato, c’è anche quella di avviare la produzione di massa delle famose celle 4680 “inventate” da Tesla e ora allo studio da parte di numerosi costruttori di batterie. Sono più grandi delle celle cilindriche prodotte attualmente, hanno maggiore densità energetica e anche una più alta velocità di ricarica e pur avendo una chimica tradizionali sono difficili da produrre in grandi volumi. Con questo investimento, Panasonic punta a mettere a punto linee apposite entro il 2024, anno in cui entrerà in funzione anche una nuova fabbrica, la cui costruzione sarà avviata a breve, che sorgerà negli Stati Uniti. Panasonic vuole innovare anche nell’ambito dei metodi produttivi, accelerando e automatizzando maggiormente i processi.

A questo scopo ha acquistato l’americana Blue Yonder, specializzata nell’applicare l’intelligenza artificiale alla gestione di uno stabilimento produttivo. Con questo ingente investimento, l’azienda nipponica prosegue sulla strada delle batterie secondo quanto indicato dal precedente ceo Kazuhiro Tsuga, in carica fino a poco più di un anno fa, al quale va il merito di aver intuito il potenziale di questo settore. Yuki Kusumi, che a Tsuga è succeduto alla guida della compagnia, ha così deciso di dare seguito alle idee del suo predecessore e di spingere ancor di più nel campo degli accumulatori agli ioni di litio.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Cosa mangiare in estate per stare bene

Cosa mangiare in estate? Di tutto (o quasi), ma nel modo giusto. Con il caldo le esigenze del nostro...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img