giovedì, Maggio 26, 2022

Thailandia in Bit fra workcation, benessere e turismo responsabile

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

“La sfida è riprendere da dove ci siamo fermati e riposizionare l’offerta turistica thai nel nostro ambito nazionale”: Sandro Botticelli, direttore marketing dell’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese in Italia, presenta così la prossima partecipazione della Thailandia alla Bit (pad. 4 – stand B110).

La fiera milanese arriva pochi giorni dopo il nuovo provvedimento del governo thai che ha eliminato il test pre-viaggio per gli arrivi internazionali a partire dallo scorso 1° aprile, mentre il Paese si prepara a un piano in quattro fasi per declassare la pandemia Covid-19 a malattia endemica.

La Thailandia parteciperà con un nuovo spazio di 30 metri quadrati con tanto di maxi ledwall 4×2,50 metri dove saranno proiettate video della destinazione per illustrare le bellezze del Paese ma, soprattutto, un luogo di evasione per coinvolgere i frequentatori della fiera in un gioco virtuale a realtà aumentata con visori (Maya Bay Game). Nei tre giorni della manifestazione, il viaggio della Thailandia sarà accompagnato dalla presenza di 4 co-espositori. Negli spazi dello stand saranno ospitati Thai Airways, e altri due dmc settore privato, Inn Viaggi e Vera Thailandia, oltre a un rappresentante di Red Elephant Hotel & Dmc Representation.

Nella sua strategia per il 2022, la Thailandia porrà l’accento sulla creazione di esperienze di viaggio innovative per i segmenti mirati: workcation e staycation, benessere, sport e turismo responsabile.

“Ci apprestiamo a partecipare a questa edizione della Bit, che ritorna in presenza, con un approccio diverso rispetto al passato. Siamo consapevoli del lavoro che ci attende e di ciò che negli ultimi due anni abbiamo dovuto affrontare” conclude Botticelli. “Tentiamo di recuperare competitività valorizzando le caratteristiche di autenticità e accoglienza del popolo thai, consolidando la forza attrattiva della sua offerta culturale e la naturale predisposizione del Paese alla sostenibilità”.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Il calcio inglese sostiene Jake Daniels e si pone una domanda: ha un senso andare ai Mondiali del Qatar?

Jake Daniels è un personaggio di cui non mi ero accorto prima della scorsa settimana, quando il diciassettenne centrocampista...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img