venerdì, Maggio 20, 2022

Perché l'arieggiatore elettrico può salvare il tuo giardino (e dove trovare i migliori)

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

image

Per chi ha un giardino, i mesi primaverili segnano l’inizio della stagione di rasatura e arieggiatura. Se però la prima attività è nota a chiunque e ormai perfino robotizzata, arieggiare il prato è una pratica meno diffusa ma ugualmente importante per la salute del manto erboso, che si compie proprio tra la fine di febbraio e l’inizio di maggio con appositi strumenti chiamati arieggiatori elettrici, a scoppio o manuali.

Perché arieggiare il prato

Arieggiare il prato significa rinfrescarlo e mantenerlo in salute, sfoltendolo e liberandolo da tutti gli elementi che rischiano di comprometterne il benessere. Il principale bersaglio di questa attività è il feltro erboso, uno strato di materiale organico che si forma naturalmente sul prato ed è composto dai residui di foglie morte, radici e fili d’erba calpestati o spezzati da vento e piogge.

Mantenuto sotto controllo, il feltro contibuisce alla salute del prato fornendo nutrienti al manto erboso e rallentando l’evaporazione dei liquidi lasciati da pioggia e irrigazione. Oltre il centimetro di spessore però l’equilibrio si rompe: il composto organico non viene più assorbito dal terreno e diventa un fitto tappeto che finisce per interferire con lo scambio gassoso tra il terreno e l’atmosfera, per ostacolare l’azione vitale dei raggi solari sui fili d’erba o addirittura per impermeabilizzare il suolo a scapito del prato.

Come funziona l’arieggiatore

L’arieggiatore è lo strumento più indicato per prevenire il problema. Si tratta di un attrezzo basato su uno o più rulli dotati di molle o lame poco affilate, che si innestano rispettivamente nel feltro oppure nel terreno, a bassissima profondità. L’azione delle molle o delle lame rompe il feltro sollevandolo dal suolo e rendendolo facile da raccogliere con un rastrello, oppure convogliandone direttamente i residui in un sacco di raccolta.

I tipi di arieggiatore

Le tipologie di dispositivo in commercio sono diverse. Oltre al sistema di aggressione del terreno (i dispositivi con lame si chiamano più propriamente scarificatori, e oltre al feltro praticano dei fori nel suolo) la distinzione principale è tra i prodotti manuali, adatti ai prati di piccole dimensioni, e quelli motorizzati. Tra questi, i più pratici da utilizzare sono senz’altro gli arieggiatori elettrici, alimentati a corrente o a batteria.

I vantaggi di un arieggiatore elettrico

Indicati per i prati di dimensioni medie e medio-grandi, gli arieggiatori elettrici muovono il rullo con l’aiuto di un motore alimentato tramite un allaccio alla rete domestica o a una batteria incorporata. La prima categoria ha il vantaggio di una autonomia illimitata nel tempo ma confinata al raggio di azione del cavo di collegamento; la seconda è indipendente dall’allaccio ma può essere utilizzata per una durata limitata dall’accumulatore a bordo.

Come scegliere l’arieggiatore elettrico più adatto

Il primo criterio per la scelta dell’arieggiatore elettrico è proprio questo — un modello a batteria o alimentato a corrente alternata. Gli altri aspetti da considerare sono:

  • La potenza del motore.
  • L’ampiezza di taglio, che determina quante passate saranno necessarie all’attrezzo per coprire l’intera superficie.
  • L’autonomia, nei modelli a batteria, che anticipa qual è la superficie trattabile dall’arieggiatore in una singola sessione di trattamento.
  • La presenza e la capienza del sacco per la raccolta, in assenza del quale diventa necessaria una seconda passata per rastrellare i residui del feltro lasciati dall’arieggiatore.
  • La possibilità di utilizzare rulli secondari per la scarificazione, che danno al dispositivo una funzionalità in più da non sottovalutare.
  • I livelli della profondità di taglio impostabili.

I migliori arieggiatori elettrici per tutte le tasche

Di seguito abbiamo selezionato alcuni degli arieggiatori più quotati e apprezzati sul mercato. Tutti si presentano in realtà come scarificatori, con rulli dotati di coltelli che possono però essere sostituiti con rulli da arieggiatura inclusi nella confezione, e composti da set di molle più indicati a trattare il feltro senza praticare solchi nel terreno. Si tratta in sostanza di attrezzi 2 in 1, utili tutto l’anno per entrambe le operazioni.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Gli Stati Uniti confermano l'esistenza degli UFO per la prima volta

In un'audizione pubblica al Congresso degli Stati Uniti è stata confermata per la prima volta l’esistenza degli Ufo e...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img