sabato, Maggio 18, 2024

Metropolis, il film cult diventa una serie (kolossal) per Apple Tv+

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Quasi centenario, Metropolis diventerà una serie tv. Il film di Fritz Lang, considerato uno dei manifesti del cinema espressionista nonché precursore del genere fantascientifico, rinasce a nuova vita, anche se forse è più corretto parlare di evoluzione. Il progetto di farne una serie tv è mastodontico, da tutti i punti di vista. Lo show, che dovrebbe essere composto di otto episodi, è firmato da Sam Esmail, il “papà” di Mr. Robot, che recentemente ha lavorato anche a Gaslit (uno dei titoli imperdibili di aprile). Come per la serie con Rami Malek, l’autore scriverà e dirigerà Metropolis, che sarà prodotta dalla sua Esmail Corp. per Apple Tv+.

La pellicola di Fritz Lang è uno dei capisaldi della storia del cinema: sebbene all’epoca della sua uscita fu praticamente un flop, bocciato anche dalla critica, nel tempo ha acquistato la fama di capolavoro, anche perché è tra i primi esempi di film di fantascienza e con un contenuto non indifferente di critica sociale. I temi sono ancora oggi attuali e non stupisce che Esmail abbia voluto sviluppare una miniserie, come annunciato già nel 2016. In passato, Metropolis, scritto in realtà da Thea Von Harbou, moglie del regista, ha influenzato e ispirato pellicole come Blade Runner, la saga di Star Wars, Terminator, Il quinto elemento, RoboCop, Matrix e tanti altri titoli. 

Non si conoscono molti dettagli dell’adattamento del film del 1927 ambientato in un futuro tanto distopico quanto remoto,  ad eccezione di una sintetica trama. Secondo le anticipazioni, la storia si svolge nella città futuristica di Metropolis, caratterizzata da un grave divario sociale: mentre una ricca élite gode di una vita lussuosa di agi e comodità in attici e giardini di piacere, decine di operai lavorano a macchinari pericolosi nelle viscere della città per mantenere tutto in funzione. Freder Fredersen, figlio dell’uomo più potente di Metropolis, ha un risveglio di coscienza dopo aver incontrato una giovane operaia di nome Maria e aver assistito alla morte di un certo numero di lavoratori in un incidente sul lavoro. I due insieme tentano di superare il vasto abisso che separa le classi nella loro città, riunendo gli operai e sfidando Joh Fredersen, il “boss” di Metropolis. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Onu, internet “libera” e fondi per l'AI: cosa c'è nel patto digitale

“Stabile, sicura e non frammentata”. Descrive così internet la prima revisione del Global digital compact, il patto su digitale...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img