martedì, Maggio 21, 2024

Se anche Off-White si dà al beauty

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

image

Reimmaginare la bellezza. Lo ha fatto Virgil Abloh, la mente dietro a Off-White scomparso lo scorso novembre, con Paperwork, il primo progetto di bellezza della griffe tramite un kit universale di strumenti per l’auto-espressione di sé. “Un’altra tela, un’altra superficie per l’espressione umana”, come la definiva lo stesso Abloh, concettualizzata per permettere a tutti di celebrare il proprio singolare potenziale. Sono quattro fragranze, Solution, sei matite pigmentate per viso e corpo, Imprint, e sei smalti, Color Matter, a comporre la collezione di bellezza della maison che nasce con il volere di rivendicare una bellezza concepita come una forma d’arte inclusiva, in continua evoluzione, accessibile a tutte le età, volta a elevare l’individualità in un nuovo dialogo. 

Instagram content

This content can also be viewed on the site it originates from.

In pratica sono individualmente prodotti che attingono a un singolare senso – olfatto, vista e tatto – ma che, mixati insieme, offrono una stratificazione sensoriale completamente personalizzabile, al di là di ogni “istruzioni per l’uso”. I profumi, i primi prodotti della collezione ora in vendita, sono stati creato da Virgil Abloh in collaborazione con i celebri profumieri Alexis Dadier, Jerome Epinette e Sidonie Lancesseur, e ognuna di esse nasce per trasmettere una vibrazione palpabile. Solution No.1, guidata da Alexis Dadier, è una fragranza fresca, sportiva e sexy, dalle sfumature anni Novanta, caratterizzata da note di legno, sabbia e patchouli. Solution No.2 è la più sperimentale, nata dall’idea di Jérome Epinette di concepire una fragranza energica, potente, e fiduciosa grazie a foglie di mandarino, fiori d’arancio e vetiver. Per creare Solution No.3, Sidonie Lancesseur ha rimescolato classico e concettuale in un moderno romanticismo, con grano di pepe rosa, rosa damascena e ambretta liquida. Solution No. 4 è invece definito da un contrasto tra freschezza e calda legnosità. Il profumiere Jerome Epinette ha volutamente avvolto la natura con l’urbano, tramite eucalipto, lavanda e sentori di cuoio nero. Anche il packaging è stato ragionato per essere un’opera d’arte: i flaconi sono in vetro industriale made-in-Italy di Bormioli e sormontati da manopole che richiamano alla mente i rubinetti delle vasche degli impianti di profumazione industriale. La collezione di profumi Off-White Paperwork è già disponibile sul sito e in selezionati negozi Off-White, così come su Farfetch. Pronti a smetterla di omologarvi? I profumi sono disponibili sul portale ufficiale del brand al prezzo di 165 euro.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Olimpiadi, i progetti di Visa per Parigi 2024

Mancano poco più di due mesi alla cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi di Parigi, una nuova edizione dei giochi...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img