mercoledì, Maggio 22, 2024

BMW, sound d’autore per la nuova i7

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Chi ha seguito con particolare attenzione l’ultimo salone dell’elettronica di consumo di (CES) Las Vegas ricorderà che insieme alla versione M del SUV elettrico iX, BMW ha presentato anche il nuovo sistema My Modes che unisce luci e immagini sui sempre più grandi display interni a suoni “disegnati” apposta in combinazioni diverse a seconda della situazione e del tipo di atmosfera richiesta.

GLI AMBIENTI SONO 5


image

BMW propone ben 5 diversi programmi che sono un po’ l’evoluzione dei sistemi di gestione della marcia visti fin qui: oltre a influenzare il comportamento dell’auto, infatti, ciascuna modalità attiva anche gli altri stimoli sensoriali creando un legame più intimo tra il conducente e il veicolo. I programmi prettamente dinamici si chiamano Personal, Sport ed Efficient, a cui si aggiungono le selezioni Expressive e Relax. Nella BMW i7, ciascuna associata a un ambiente sonoro indipendente. L’intensità e la frequenza del suono durante la guida è regolato a seconda della posizione dell’acceleratore e della situazione di guida, creando un sottofondo specifico per ciascuna situazione abbinata ad altrettante espressioni di luci e colori.

LA FIRMA DEL SUONO


image

Questa gamma di suggestioni sonore, chiamata BMW IconicSounds Electric, è stata creata nientemeno che dal compositore due volte premio Oscar Hans Zimmer, che collabora già da tempo con BMW in particolare al sound dei veicoli elettrici e delle funzioni di bordo. Sulla i7 accade lo stesso in forma amplificata, con un accompagnamento che inizia dall’apertura e dall’ingresso e prosegue con soluzioni per ogni condizione di uso e di guida. Lo stesso accade in presenza del l’opzione Theater Screen, il sistema di intrattenimento per i passeggeri posteriori, che condividono così l’esperienza immersiva al 100%.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

L'intelligenza artificiale potrebbe sostituire 200mila dipendenti pubblici italiani

Più della metà dei dipendenti pubblici italiani vedrà la propria attività fortemente impattata dall’intelligenza artificiale. Lo certifica la ricerca...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img