venerdì, Maggio 24, 2024

Meta lancerà quattro visori per la realtà virtuale da qui al 2024

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Non un solo visore vr, ma quattro dispositivi firmati da Meta che sono attesi da qui al 2024: oltre al già rumoreggiato top di gamma per la realtà mista noto con il nome in codice di Cambria ci saranno anche altri due alternative più a basso costo e una successiva nuova ammiraglia che dovrebbe debuttare fra due anni, portando in dote tutte le migliorie a livello hardware attualmente in fase di test. Non è una novità che Mark Zuckerberg stia puntando tutto sul metaverso, come testimoniato dal cambio di nome proprio in Meta della società madre dietro Facebook, Instagram, WhatsApp e Oculus e la parte dei visori rivestirà un ruolo sempre più importante in questo ecosistema commistione di software e hardware.

A raccontare il piano di lavoro sui visori Meta è stato The Information, che ha anticipato come attualmente siano quattro i dispositivi in fase di sviluppo. Il primo sarà un modello di alto livello che abbiamo già imparato a conoscere come Project Cambria, ma che internamente è conosciuto come Arcata. Sarà un visore snello e leggero, funzionerà stand-alone dunque senza connettersi in modo cablato o wireless a smartphone o computer e tratterà la cosiddetta realtà mista ovvero quella virtuale e aumentata assieme. I componenti interni saranno paragonabili a quelli di un notebook di bassa fascia, quanto serve per governare due display ad alta definizione, le connessioni alla rete e senza fili e le varie applicazioni ar e vr. La batteria dovrebbe essere più generosa di quella di Quest 2 e troverebbe alloggiamento sul retro, così anche da bilanciare il peso dei componenti sul fronte, che includono tracciamento degli occhi e delle espressioni facciali

L’uscita allo scoperto è prevista dopo l’estate, verso settembre molto probabilmente con un evento dedicato e sembra che il prezzo americano sarà di 799 dollari (circa 760 euro). I nomi in codice dei due visori più semplici e deputati più che altro alla realtà virtuale sono Stinson e Cardiff e sono attesi rispettivamente per il 2023 e il 2024, non ci sono troppe informazioni a proposito. Sempre nel 2024 uscirà un secondo visore top di gamma per la realtà mista con il nome in codice Funston che migliorerà l’hardware e forse anche il design in base ai feedback raccolti con la prima generazione. Collateralmente, è in fase di studio anche un paio di occhiali per la realtà aumentata chiamati per ora Nazare Ar e smartglasses più entrylevel conosciuti come Hypernova che fungerebbero da companion per lo smartphone e come supporto per multimedialità e per catturare contenuti per i social. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Daylight DC1 è un tablet con display e-ink reattivo come uno schermo tradizionale

Daylight DC1 è uno speciale tablet che cerca di unire al meglio tutti i benefici del display con inchiostro...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img