venerdì, Maggio 20, 2022

Perché fare fitness in realtà virtuale è più inclusivo

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Le palestre non sono mai state mie amiche. Come presumibilmente il 99,3 per cento della popolazione umana adulta, odio allenarmi. Mi ritrovo a osservarmi negli specchi delle palestre, mi rimprovero per la mia forma e la mia tecnica, e immagino che tutti i presenti ridano segretamente di me. Dico a me stessa che sono grassa, vecchia e fuori forma, e tutte queste cose hanno almeno un fondo di verità. Ho paura ad andare in qualsiasi tipo di palestra o di partecipare ad attività di fitness di ogni genere, ma poi quando non lo faccio, me la prendo con me stessa. A quanto pare, non sono l’unica.

Lo so perché, recentemente, mi sono ritrovata a frequentare il gruppo di Facebook composto da 58mila membri dedicato a Supernatural, un’app di allenamento disponibile su Quest, il visore per la realtà virtuale (Vr) di Meta. Mentre la maggior parte dei gruppi dedicati al fitness sono apparentemente popolati da invasati delle flessioni e impallinati di diete, la comunità di Supernatural è più simile a un’isola per disadattati refrattari alle palestre.

Comunità coesa

Nel gruppo ho incontrato persone come Joanne, che non ha voluto dare il suo cognome per questioni di privacy. Joanne vive a Manitoba, in Canada, dove gli inverni sono lunghi, bui e freddi. Ha scoperto Supernatural dopo aver saputo che stava diventando cieca. Dal momento che le lenti del Quest sono molto vicine, Joanne ha la sensazione di riuscire a vedere tutto in modo più chiaro, e racconta che i benefici di Supernatural superano di gran lunga l’affaticamento che la Vr potrebbe causare ai suoi occhi. Joanne non riusciva più ad andare da sola in palestra e odiava fare affidamento su altri per muoversi: “Supernatural mi ha permesso di mantenere la mia sanità mentale – racconta –, e sono anche più in forma che mai“.

Nella comunità di Facebook dedicata all’app c’è anche Alex Duffey, che è sovrappeso da tutta la vita ed è arrivata a pesare oltre duecento chili. Duffey racconta che quando l’anno scorso lui e sua moglie hanno iniziato il processo per prendere in affidamento un bambino, si è subito reso conto che voleva essere presente per suo figlio. “Ho avuto allenatori in passato, e quando vedo la compassione nei loro occhi è la fine – spiega –. Non giudicatemi se non avete vissuto la mia vita. Supernatural mi ha permesso di sentirmi sicuro“.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Gli Stati Uniti confermano l'esistenza degli UFO per la prima volta

In un'audizione pubblica al Congresso degli Stati Uniti è stata confermata per la prima volta l’esistenza degli Ufo e...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img