domenica, Luglio 3, 2022

Il Militem Ferox 500 non ha paura di esagerare

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Parlare del Militem Ferox 500 vuol dire fare un tuffo nel passato. Un passato emozionante e ricco di nostalgia per una serie di motori che stanno via via scomparendo. Il 6.4 V8 Hemi è uno di questi: ha una cilindrata esagerata e non ha nemmeno un briciolo di elettrificazione, ma in compenso tira fuori i suoi 470 CV americani a 6.000 esaltanti giri al minuto, con una colonna sonora che fa venire i brividi grazie al doppio scarico gemellato con valvola di bypass. Al sound, peraltro, corrispondo anche le prestazioni visto che la Militem Ferox 500 impiega solo 4,5 secondi per scattare da 0 a 100 km/h. Per portarselo a casa occorre spendere almeno 149.500 euro + IVA, una somma che non è proprio comune per una Jeep Wrangler, ma che è giustificata dai contenuti. La fuoristrada americana è sì la base di partenza della Militem, ma il risultato è completamente diverso. Inoltre, il motore 6.4 V8 Hemi non è disponibile nella gamma Europea, visto che la Wrangler Rubicon 392 non viene importata. Chi ama il fuoristrada potrà contare su ben 637 Nm di coppia massima, gestiti attraverso un cambio automatico a 8 rapporti. Insomma, non c’è confronto con l’altro motore più potente in gamma, cioè il 3.6 V6 da 285 CV che abbiamo già provato: i centimetri cubici e i due cilindri in più del V8 garantiscono un incremento di prestazioni del 40%!

Prestazioni ed estetica di alto livello

Militem Ferox 500

Press Office Militem

Queste prestazioni hanno bisogno di un’adeguata frenatura e dunque ecco l’impianto frenante con dischi anteriori da 370 mm lavorati da pinze in alluminio a sei pistoncini, mentre per quelli posteriori i pistoncini sono quattro. Le sospensioni, invece, oltre a essere sviluppate e realizzate da Militem, prevedono una maggiore altezza da terra grazie al Lift-Kit da 2 pollici e agli ammortizzatori a doppio serbatoio a gas separato e a doppio effetto idraulico, realizzati in alluminio e rivestiti in carbonio. A livello estetico il Militem Ferox 500 mantiene l’impostazione wide body del resto della gamma, ma si arricchisce di alcuni elementi esclusivi a partire dai cerchi in lega da 22 pollici in tinta scura. Poi ci sono i loghi Militem in bella mostra sulle fiancate e un portellone inedito, senza ruota di scorta e senza prese d’aria, senza contare il miglioramento in termini di visibilità. 

Gli interni rifiniti a mano

Militem Ferox 500

Press Office Militem

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Tutti al polo!

 In campo c’è anche Stefano Giansanti, capitano della nazionale italiana di polo che incontriamo prima della partita, e che...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img