domenica, Luglio 14, 2024

Come si entra a far parte dell’Unione europea

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

A seguito dell’invasione russa si è parlato sempre più di frequente di una possibile adesione dell’Ucraina all’Unione europea. Per ora le relazioni tra il blocco europeo e l’Ucraina si situano nell’ambito della Politica europea di vicinato e del Partenariato orientale e sono regolate dall’Accordo di associazione del 2014, entrato in vigore nel 2017. Ma come si entra a far parte dell’Unione europea? Quali sono le procedure e i criteri da rispettare per essere ammessi? Proviamo a rispondere brevemente a queste domande.

  1. Qual è la base giuridica che regola l’allargamento dell’Unione europea?
  2. Quali sono i valori indicati dall’articolo 49 del Tue?
  3. Quali criteri devono rispettare i paesi che vogliono entrare a far parte dell’Unione europea?
  4. Come funziona la procedura di adesione?

Qual è la base giuridica che regola l’allargamento dell’Unione europea?

Le modalità di adesione all’Unione europea sono sancite dall’articolo 49 del Trattato sull’Unione europea (Tue), conosciuto anche come trattato di Maastricht, che costituisce anche la base giuridica dell’allargamento dell’Unione. All’interno dell’articolo 49 sono indicati i valori fondamentali che i paesi richiedenti devono rispettare e promuovere per poter entrare nell’Unione e i meccanismi della procedura di allargamento.

Quali sono i valori indicati dall’articolo 49 del Tue?

L’allargamento dell’Unione europea è fortemente legato al rispetto dei valori fondanti dell’Unione, che costituiscono un presupposto irrinunciabile per fare domanda di adesione. Questi valori, che ogni paese richiedente deve promuovere e rispettare, sono:  il rispetto della dignità umana, la libertà, la democrazia, l’uguaglianza e lo stato di diritto; il rispetto dei diritti umani, inclusi i diritti delle minoranze; il rispetto di una società plurale e della non discriminazione, la tolleranza, la giustizia e l’uguaglianza tra donne e uomini.

Tutti questi valori sono indicati nell’articolo 2 del Tue, al quale l’articolo 49 fa esplicito riferimento affermando che “ogni Stato europeo che rispetti i valori di cui all’articolo 2 e si impegni a promuoverli può domandare di diventare membro dell’Unione”.

Quali criteri devono rispettare i paesi che vogliono entrare a far parte dell’Unione europea?

Oltre a dover rispettare e promuovere i valori di cui sopra, i paesi che vogliano entrare nell’Unione europea devono anche trovarsi entro i limiti geografici del continente europeo. Questi due criteri sono stati gli unici elementi necessari richiesti ai diversi paesi fino al 1993, quando il Consiglio europeo ha deciso di introdurre nuovi elementi, in vista di un potenziale allargamento ai paesi dell’ex blocco sovietico. Tali criteri aggiuntivi hanno assunto il nome di Criteri di Copenhagen e sono:

  • la presenza di istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti umani e il rispetto e la protezione delle minoranze;
  • un’economia di mercato funzionante e in grado di affrontare la competizione e le forze di mercato nell’Unione europea;
  • l’abilità di assumere e applicare efficacemente gli obblighi dell’adesione, includendo l’obiettivo di un’unione politica, economica e monetaria.
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Trump, le immagini dell'attentato e cosa sappiamo finora

Il 13 luglio l'ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato colpito di striscio a un orecchio da...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img