martedì, Luglio 23, 2024

Stranger Things, un ripasso cronologico per prepararci a quello che succederà

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

ATTENZIONE: spoiler sulla quarta stagione di Stranger Things

La prima parte della quarta stagione di Stranger Things ha lasciato tutti col fiato sospeso: i sette, lunghissimi episodi di questo volume uno hanno piombato gli spettatori della serie Netflix in una dimensione ancora più orrorifica, e soprattutto introducendo parecchie rivelazioni che gettano nuova luce sugli avvenimenti legati ai ragazzini di Hawkins. In particolare si è approfondito il passato di Eleven, che appunto ha dovuto affrontare i traumi delle sue origini per prepararsi alla sfida definitiva con forze oscure che conosce molto più di quanto sospetti. 

I tanti punti in sospeso saranno esplosi negli episodi monstre (nomen omen) che arriveranno sulla piattaforma il 1° luglio, con un ottavo episodio di un’ora e 25 minuti e un nono di addirittura due ore e 20. In attesa di questi finali e della quinta e ultima stagione, facciamo un rapido ripasso di tutto ciò che ci ha portato fino a qui: 

1959

Nell’ultima stagione veniamo a conoscenza della storia di Victor Creel e della sua famiglia: l’uomo, tornato dalla seconda guerra mondiale e perseguitato dai sensi di colpa, si trasferisce a Hawkins in cerca di pace. Subito però i Creel pensano che la magione in cui si sono trasferiti sia posseduta: quello che non sanno è a far accadere strani fenomeni, e poi a massacrare i famigliari, è il figlio dodicenne Henry, che ha sviluppato strani poteri psichici. Uccise la madre e la sorella, Henry sviene ed entra in coma, mentre il padre è accusato degli omicidi e internato. A quel punto Henry finisce nei laboratori di Hawkins, dove il dottor Brenner vuole replicarne i potentissimi poteri. Scopriamo così che Henry non è altro che One, il primo dei bambini-cavia di Brenner.

1972 circa

All’inizio degli anni Settanta, Terry Ives, una donna che aveva preso parte alle sperimentazioni psichedeliche del Progetto Mk Ultra del dottor Brenner, rimane incinta e partorisce una bambina, Jane. Brenner le dice però che ha avuto un aborto e invece prende sotto la propria custodia Jane, ovvero la piccola Eleven. Convinta della verità, però, Terry cerca di fare irruzione nei laboratori di Hawkins solo per venire catturata e torturata con l’elettrochoc, fino a perdere l’uso della ragione.

1979

Jane/Eleven cresce assieme agli altri bambini nel laboratorio, sottoposta a pesanti esperimenti per espandere le sue facoltà psichiche (dalla seconda stagione sappiamo che sono una delle sue campagne, Eight, capace di stimolare illusioni, è riuscita a fuggire dai laboratori). Eleven subisce le angherie dei suoi compagni, gelosi dei suoi poteri e delle attenzioni che Brenner ha nei suoi confronti. Viene però aiutata da Henry, ormai trentenne e divenuto uno degli inservienti della struttura.

Henry protegge Eleven dai bulli e poi le propone di fuggire, chiedendole però di usare i suoi poteri per liberarlo da un marchingegno che inibiva le proprie facoltà psichiche. Caduta nell’inganno, El lo libera e facendo ciò da via a un terribile massacro: Henry si vendica degli anni in cattività massacrando tutti i bambini e tutte le guardie dei laboratori, chiedendo a Eleven di unirsi a lui nel tentativo di rinnovare il mondo. El rifiuta e lo scaraventa al muro e poi nel Sottosopra, aprendo così un varco dimensionale. Henry, noto anche come One, ora è diventato Vecna.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Olimpiadi 2024, come funziona la sicurezza tech

La Cnil precisa che ogni alert segnalato dal sistema dovrà essere revisionato da un agente prima di essere riportato...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img