domenica, Luglio 3, 2022

Play al giro di boa del primo anno di attività: 320.000 i passeggeri trasportati

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Play compie il suo primo anno di attività: la low cost islandese, che in Italia collega quest’estate l’aeroporto di Bologna con il Keflavík di Reykjavik, celebra domani, 24 giugno, il debutto sul mercato. La compagnia aerea ha raccolto con successo 90 milioni di dollari di nuovo capitale in un’offerta pubblica iniziale (Ipo) ed è quotata dal luglio 2021 al Nasdaq First North Growth Market islandese.

In questi primi 12 mesi di operatività Play ha lanciato 26 rotte, di cui 12 sono state inaugurate fra maggio e giugno di quest’anno, e conta ad oggi 300 membri dello staff. In flotta ci sono sei aeromobili della famiglia A320 che servono un network che tra le altre include destinazioni europee quali Parigi, Madrid, Barcellona, Berlino e Lisbona. Nell’agosto 2021 Play ha presentato domanda per poter volare verso gli Stati Uniti, e la compagnia opera oggi voli verso New York, Boston e Baltimora/Washington.

“Siamo molto orgogliosi dei risultati che abbiamo raggiunto, e di aver centrato gli obiettivi che ci eravamo prefissati dalla fondazione della compagnia: oggi colleghiamo Reykjavik con voli diretti alle più importanti città europee, e ci siamo posizionati come vettore che serve il mercato transatlantico – ha affermato Birgir Jónsson -. In un anno, Play ha trasportato sui suoi voli circa 320.000 passeggeri, più o meno il numero di abitanti dell’intera Islanda. In particolare i primi mesi dell’estate 2022 ci hanno dato grandi soddisfazioni, e registriamo una forte domanda di voli e un elevato numero di prenotazioni per tutto il periodo estivo.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Tutti al polo!

 In campo c’è anche Stefano Giansanti, capitano della nazionale italiana di polo che incontriamo prima della partita, e che...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img