martedì, Luglio 23, 2024

I podcast da mettere in valigia, tra audiodrammi e verità arcobaleno

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

image

Per familiarizzare con l’argomento Mauro Pescio ha studiato intensamente: a tempo pieno, nella prima fase del lockdown. Il progetto era una richiesta di Audible: volevano un podcast italiano che fosse esportabile, e la cattura del Capo dei capi ne aveva le caratteristiche. «Giornate tra i verbali dei processi, i libri, i consigli di Attilio Bolzoni, giornalista che di queste cose si è sempre occupato, e un filo diretto con la biblioteca comunale di Palermo: aprile 2020 è passato così», dice Pescio. Fondamentale l’aiuto del bibliotecario che gli ha trasmesso pagine e pagine del quotidiano L’Ora (in queste settimane va in onda L’Ora – Inchiostro contro piombo, la serie Mediaset con Claudio Santamaria che interpreta lo storico direttore del giornale). Molto materiale, da riorganizzare in 14 puntate, in cui la fiction si sovrappone al documentario: un format narrativo che facilita la traduzione in altre lingue, cosa che con le interviste sarebbe risultata pesante. «Vengo dal teatro e per inclinazione amo raccontare storie, più delle verità assolute», continua. E infatti: autore radiofonico – Tre soldi per Radio 3, Pascal per Radio 2 – ha scritto con Matteo Caccia la serie podcast La piena. «In questo caso mi interessava entrare nelle dinamiche relazionali della mafia corleonese. 
Gli otto giorni tra l’arresto di Di Maggio e la cattura di Riina sono un espediente per allargare il discorso e dare spazio a cose che si conoscono meno». Ad esempio il glossario usato da Aspide, Vikingo, Arciere, Scorpione e degli altri uomini di Ultimo. Che si mascheravano da spazzini durante i pedinamenti. Che Di Maggio aveva imparato a usare persino il bazooka, per la tranquillità di Riina. Che i corleonesi andavano ad ammazzare con le moto foderate di carta di giornale, per dargli poi fuoco più velocemente. E moltissimo altro ancora. Un gradino sopra a tutto questo stava La Belva, Totò ‘u curtu, il Capo dei capi. Sbirulino, per gli uomini che lo porteranno in caserma. Una volta preso, semplicemente «uno che aveva perso».

Quando Margherita Hack scriveva libretti di istruzioni

Lo faceva per Ducati, che all’epoca produceva Sogno, una macchina fotografica rivoluzionaria, più piccola della Leica. Lo faceva perché aveva bisogno di soldi. Lo faceva perché le stelle erano dominio degli uomini, e troppo spesso dei baroni che intralciavano il cammino degli ultimi arrivati. Margherita Hack riuscirà, poi, a fare il lavoro dei suoi sogni, quelli veri. A studiare le Cefeidi. A vivere in una casa con 20 mila libri e dei frisbee un po’ ovunque, usati come ciotole per i gatti. Astrofisica, prima donna a dirigere un osservatorio astronomico – quello di Trieste – divulgatrice, è al centro di Marga, il podcast di Federico Taddia, che l’ha a lungo frequentata e intervistata (prodotta da Chora media, la serie è ascoltabile su tutte le piattaforme). 
È il racconto dei suoi 90 anni, 69 dei quali passati con il marito Aldo De Rosa, di come lei finì a gareggiare nel salto in alto, a correre in moto, e a iscriversi a Fisica, perché annoiata a morte dalla prima lezione a Lettere. Aveva una memoria di ferro, Margherita Hack. Anche davanti a quell’ultimo piatto di pasta offerto a Taddia, «C’è poco, se ti accontenti…». Assieme avevano realizzato anche Big Bang! – In viaggio nello spazio con Margherita Hack, una serie di video per spiegare l’universo, tuttora on line. 
Adesso Federico Taddia sta lavorando a un documentario, che sarà pronto in autunno, ancora in tempo per il centenario della nascita della scienziata. La statua che la celebra, una scultura di Sissi, è stata appena inaugurata davanti all’Università Statale di Milano, ed è la prima su suolo pubblico dedicata a una donna scienziata. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Startup, cosa vuole fare il governo (spoiler: poco)

Il governo Meloni si prepara a varare una riforma di regole e incentivi per le startup. Un documento a...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img