martedì, Luglio 23, 2024

Aiav: serve l’obbligo di assicurazione contro l’insolvenza anche per le linee aeree

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Fulvio Avataneo

Anche i vettori, al pari di agenzie di viaggio e dei tour operator, dovrebbero essere sottoposti all’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa o un fondo di garanzia contro l’insolvenza e/o il fallimento, a tutela dei viaggiatori. Così il presidente Aiav, Fulvio Avataneo, in una lettera inviata a fine giugno all’Enac, al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Enrico Giovannini, e alla direzione generale per gli aeroporti, il trasporto aereo e i servizi satellitari. Una missiva con la quale l’associazione esorta le autorità a richiamare ufficialmente i vettori e imporre loro di agire nel rispetto delle regole, procedendo celermente con le riprotezioni, i rimborsi e, non meno importante, con la trasmissione delle informazioni doverose e necessarie al mercato.
I voli cancellati dalle compagnie low cost e di bandiera, in Europa a giugno sono stati infatti oltre 50 mila e la situazione è destinata a peggiorare: si stima che tra luglio, agosto e settembre saranno cancellati 114 mila voli. Il trasporto in tilt ha un impatto negativo diretto anche su tutto il sistema turismo, a cominciare dalle prenotazioni alberghiere: le cancellazioni al momento si attestano attorno al 20% con evidenti conseguenze anche sul comparto dei tour operator e delle agenzie di viaggio.

“Come sempre a fare le spese delle decisioni prese dai grandi operatori turistici (in questo caso le compagnie aeree) sono in primo luogo i viaggiatori e, con loro, le agenzie di viaggio – aggiunge Avataneo -. Queste ultime costituiscono, nel caso della vendita dei pacchetti turistici, l’unico interlocutore disponibile a gestire con grandi difficoltà la prenotazione. Non è possibile tollerare ulteriormente questa situazione. Il governo ha il dovere di imporre anche ai grandi il rispetto delle regole“.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Startup, cosa vuole fare il governo (spoiler: poco)

Il governo Meloni si prepara a varare una riforma di regole e incentivi per le startup. Un documento a...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img