martedì, Luglio 23, 2024

Con la ripresa delle degustazioni si completa la proposta del museo della Salumeria Villani

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Dopo due anni di stop causa pandemia riprendono le degustazioni al MuSa. Situato nel cuore della Food valley emiliana, nella città di Castelnuovo Rangone, a sud-est di Modena, il museo della Salumeria di Villani ha l’obiettivo di far conoscere, valorizzare e tramandare l’antica arte di fare salumi: tre piani interamente dedicati a una delle produzioni che, nei secoli, ha marchiato indelebilmente la cultura gastronomica del Belpaese. E oggi più che mai è punta di eccellenza a livello mondiale.

Il museo della Salumeria è stato inaugurato nel 2013 presso la sede storica dell’azienda Villani, dal 1886 sotto la guida della stessa famiglia attraverso cinque generazioni e tre secoli di storia italiana. «Il MuSa nasce, certo, anche per presentare l’azienda e il suo carattere orgogliosamente familiare – spiega Giuseppe Villani, amministratore delegato della società – ma il motore principale è stata la voglia di celebrare un distretto produttivo unico. L’idea di un’esposizione che raccontasse con documenti e testimonianze non solo la storia della nostra azienda, ma quella dell’intero territorio, viene da molto lontano. Con il museo della Salumeria abbiamo voluto fissare il sapere ma soprattutto l’arte del saper fare».

La visita si articola in dieci tappe, al termine delle quali, per finire in bellezza (anzi, in bontà) è appunto prevista una degustazione di pregiati salumi Villani accompagnati da vino Lambrusco, nella più pura tradizione emiliana. I salumi vengono serviti in una terrazza coperta del museo, come goloso momento finale.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Startup, cosa vuole fare il governo (spoiler: poco)

Il governo Meloni si prepara a varare una riforma di regole e incentivi per le startup. Un documento a...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img