venerdì, Luglio 19, 2024

Silk-Faw, il progetto va avanti. A settembre partono i lavori della fabbrica

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Il progetto di costruire una fabbrica per la produzione di auto elettriche e Plug-in premium nella Motor Valley italiana voluto dalla joint venture tra il Gruppo cinese FAW e l’americana Silk EV sta andando avanti tanto che all’inizio di settembre sarà dato il via alla costruzione dello stabilimento. Questo è quanto emerge da un incontro tra Regione Emilia-Romagna, Comune di Reggio Emilia e i vertici di Silk Sports Car Company.

Come avevamo raccontato all’inizio del mese di luglio, visti i ritardi sulla tabella di marcia, c’era molta preoccupazione da parte della Regione sull’evoluzione di questo progetto che prevede un investimento di circa 1 miliardo di euro e che, alla fine, dovrebbe dare lavoro ad oltre 1.000 persone. Per questo, era stato richiesto un incontro per capire se la società avesse ancora l’intenzione di realizzare l’impianto e se avesse le disponibilità economiche per farlo. Un passaggio che è stato definito come “dovuto ed importante“.

Durante l’incontro, la società non solo ha confermato il suo impegno ma ha pure illustrato alcuni passaggi della tabella di marcia della costruzione dello stabilimento. Secondo quanto raccontato, i vertici di Silk Sports Car hanno evidenziato che il 5 agosto ci sarà il rogito per l’acquisto del terreno in località Gavassa, nel reggiano, dove sarà realizzata la fabbrica. Inoltre, si sono impegnati anche ad organizzare un evento pubblico a Reggio Emilia a inizio settembre per dare avvio ufficiale ai lavori dello stabilimento.

Dunque, sembrano arrivare buone notizie sul percorso che porterà alla creazione della fabbrica dopo che erano circolate una serie di voci su difficoltà, soprattutto nel trovare i necessari fondi. La Regione Emilia-Romagna e il Comune di Reggio Emilia attendono, comunque, di ricevere il verbale dell’incontro che dovrà essere “controfirmato dal presidente Krane per Silk-Ev e dall’ingegner Li Chongtian per la cinese Faw“.

Adesso, le istituzioni vigileranno che quanto promesso poi venga tradotto in fatti concreti, a partire dal rogito previsto per il 5 agosto.

Le istituzioni, hanno sottolineato Regione e Comune, valuteranno il percorso del progetto sulla base dei prossimi passaggi formali, mantenendo un ruolo centrale nel rapporto di collaborazione fra Italia, Usa e Cina, a garanzia del raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Ricordiamo che nei piani originali, all’interno della fabbrica dovrebbe essere costruita, tra le altre, la supersportiva Hongqi S9 che era stata svelata lo scorso anno.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Suicidio assistito, la Corte costituzionale ha ampliato i criteri per accedere

La Corte costituzionale italiana ha emesso un'importante sentenza sul suicidio assistito, chiarendo e ampliando l'interpretazione del requisito del “trattamento...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img