martedì, Settembre 27, 2022

I moderatori di TikTok sono stati costretti a guardare materiale pedopornografico

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Durante la formazione sul posto di lavoro, ai moderatori di contenuti di TikTok sono state mostrate immagini sessualmente esplicite di bambini e minori. Lo hanno raccontato alcuni ex dipendenti a Forbes. Le immagini non erano state censurate ed erano contenute in un file denominato “Daily required reading” (Drr), a cui avevano accesso persone sia dentro che fuori dagli uffici. Il lavoro di moderazione dei contenuti era appaltato a un’azienda esterna, la francese Teleperformance, che gestisce molte attività per conto di diverse aziende tech in tutto il mondo, tra cui Amazon, Apple e Uber.

Le immagini pedopornografiche facevano parte di un database di contenuti rimossi da TikTok, a cui i moderatori dovevano fare riferimento nel corso della loro attività. Uno degli ex dipendenti intervistati da Forbes aveva il compito di insegnare a un’intelligenza artificiale a riconoscere le immagini che violavano le policy della piattaforma.

Le piattaforme di social network utilizzano gli algoritmi e il lavoro di moderatori umani per rimuovere contenuti violenti, sessualmente espliciti o illegali. In questo caso, tuttavia, TikTok e Teleperformance hanno gestito in modo approssimativo e pericoloso le immagini sessualmente esplicite di minori: non solo dando accesso al materiale a un elevato numero di persone, ma esponendo anche i moderatori stessi a un potenziale trauma.

Mentre lavoravo pensavo: questo è il figlio di qualcuno. Questa è la figlia di qualcuno. E i genitori non sanno che noi abbiamo queste immagini, questi video, questi traumi, salvati da qualche parte.” ha raccontato a Forbes un’ex moderatrice.

La maggior parte dei paesi ha delle politiche molto stringenti su come gestire e conservare le immagini pedopornografiche. Negli Stati Uniti, per esempio, è obbligatorio segnalarle alle autorità competenti e conservarle per non più di novanta giorni. La legge federale del paese, inoltre. indica esplicitamente di fornire l’accesso al materiale al minor numero possibile di persone. Anche dal punto di vista legale, dunque, le accuse sono piuttosto gravi.

Un portavoce di TikTok ha affermato che “i materiali di formazione sono sottoposti a controlli di accesso rigorosi e non includono esempi visivi di abusi sui minori”. Anche Teleperformance ha respinto le accuse degli ex dipendenti, ma il presidente della divisione Trust and Safety dell’azienda si è rifiutato di rispondere a specifiche domande rivolte da Forbes in merito al file Drr e al modo in cui era conservato e accessibile nei server aziendali.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

DS 3, arriva il restyling. Anche in versione elettrica con 402 km di autonomia

In occasione del restyling, la DS 3 CROSSBACK cambia anche il nome e diventa semplicemente DS 3. Il nuovo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img