sabato, Giugno 10, 2023

Tesla, accordo da 5 miliardi di dollari per la fornitura di nichel dall'Indonesia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Per sostenere l’aumento di produzione di auto elettriche servono molte più batterie. Per questo, molte case automobilistiche stanno siglando accordi con diverse aziende per disporre di un’adeguata fornitura di materie prime necessarie per costruire gli accumulatori da integrare nelle vetture. Da questo punto di vista, Tesla è tra le società più attive. Di recente, per esempio, la società di Elon Musk aveva stipulato nuovi accordi di fornitura di materie prime per le batterie con due aziende cinesi.

Reuters riporta che la casa automobilistica americana ha firmato contratti del valore di circa 5 miliardi di dollari per l’acquisto di nichel da società che si trovano in Indonesia. Nello specifico, Tesla ha sottoscritto contratti di 5 anni con società di lavorazione del nichel che operano a Morowali, nell’isola di Sulawesi.

Per l’Indonesia si tratta sicuramente di una notizia importante visto che sta puntando molto sulla fornitura di nichel alle grandi industrie, soprattutto quelle che lavorano nel campo automotive. Questo Paese è uno dei più grandi produttori di nichel e, negli ultimi mesi, ha limitato le esportazioni per garantire la forniture di nichel alle aziende che avevano deciso di investire nel Paese. Questa scelta aveva permesso di attirare investitori del calibro di Hyundai ed LG.

Non è poi un mistero che il Governo dell’Indonesia da tempo stia dialogando con Tesla con l’obiettivo di convincere la società ad aprire una Gigafactory all’interno del Paese.

Per esempio, ricordiamo che il presidente Joko Widodo aveva incontrato il fondatore di Tesla Elon Musk all’inizio di quest’anno proprio per discutere di un possibile aumento degli investimenti della società americana in Indonesia. Per il momento, sembra che non ci sarà alcuna Gigafactory in Indonesia, anche se le trattative starebbero continuando. Tuttavia, Tesla ha comunque deciso di investire attraverso la firma di questi contratti di fornitura di nichel.

Grazie a questi nuovi accordi, Tesla può aumentare il numero di fornitori di materie prime per le batterie. Un passaggio importante visti i piani di crescita molto ambiziosi di cui abbiamo parlato più volte.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Crispr, negli Stati Uniti arriva la prima insalata modificata con editing genomico

A maggio la startup Pairwise, che si occupa di editing genomico e ha sede in North Carolina, ha presentato...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img