venerdì, Ottobre 7, 2022

Dave Bautista e Milla Jovovich insieme in un film tratto da George R.R. Martin

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Non c’è solo Game of Thrones, o meglio House of the Dragon, nel futuro di George R.R. Martin sullo schermo. L’autore del Trono di spade, infatti, è sempre stato molto prolifico nel corso della sua carriera, scrivendo anche molti racconti e romanzi non ambientati a Westeros. E molti di questi scritti stanno per diventare a loro volta serie o film. È il caso per esempio di In the Lost Lands, racconto del 1982 apparso nell’antologia Amazons II, che diventerà presto un film diretto da Paul W.S. Anderson, già regista di film come Resident Evil e Alien vs. Predator. Protagonisti della pellicola saranno Milla Jovovich, moglie dello stesso Anderson e abituata a combattere mostri e zombie in saghe come Resident Evil e Monster Hunter, e Dave Bautista, l’ex wrestler noto al cinema soprattutto come Drax dei Guardiani della galassia.

La storia fantasy al centro del film racconterà di Gray Alys (Jovovich), una maga incaricata da una regina di esplorare una terra desolata alla ricerca di un potere mistico che potrebbe aiutarla a trovare il vero amore. La strega, però, scoprirà che la sua missione è piena di insidie, dovendo combattere contro demoni e uomini malvagi con il suo aiuto della sua guida, il vagabondo Boyce (Bautista). Prima di allearsi, però, i due si scontreranno anche duramente: “Milla e Dave sono incredibili. Vederli scontrarsi testa a testa sarà davvero fantastico”, ha dichiarato Anderson a Variety: “Voglio dire, non puoi avere loro due in un film e non farli scontrare l’uno con l’altra”. Il tono del film sarà ovviamente in linea con lo stile del suo autore: “È un adattamento di George R.R Martin, quindi sarà molto dark e contorta, con personaggi meravigliosi. Perché questo George fa”.

Per Anderson questo è un progetto molto personale, a cui lavora da moltissimo tempo: i primi tentativi di portare In the Lost Lands sullo schermo sono datati 2018, ma poi alcuni rallentamenti e soprattutto il Covid hanno fatto slittare ulteriormente la produzione. Finalmente le riprese inizieranno a breve: “Inizieremo a girare il 14 novembre, quindi ora sono nel pieno della fase di lavorazione”, ha detto sempre il regista. Il film dovrebbe poi uscire entro la fine del 2023, ma non è certamente l’unico progetto tratto dalle opere di Martin che vedremo prossimamente: oltre ai vari spin-off di Game of Thrones (Dunk and Egg, 9 Voyages ecc.), ci saranno anche adattamenti di Sandkings diretto da Gore Verbinski, Roadmarks (prodotto da Martin ma in realtà scritto dal suo caro amico Roger Zelazny) e Wild Cards.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Wired Next Fest, cosa seguire oggi venerdì 7 ottobre

Rita Elvira Adamo, cofondatrice della Rivoluzione delle seppie, Stefano Sotgiu, economista pubblico e promotore del progetto Bulzi, Alessia Zabatino,...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img