martedì, Settembre 27, 2022

Ecco come cambia il vostro aspetto quando siete stressati

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

A volte è più facile a dirsi che a farsi, ma una pandemia globale o l’insoddisfazione al lavoro non sono gli unici fattori di stress che influenzano la pelle, i capelli e tutti i processi corporei. Ci sono molti tipi di stress quotidiano, afferma la dottoressa Michele Green, dermatologa certificata a New York. Tra i maggiori fattori di stress, secondo la dottoressa, ci sono il traffico (rimanerci bloccati è un incubo), la logistica quotidiana (dagli eventi alla spesa), l’inquinamento ambientale (come il fumo e i gas di scarico delle auto) e la mancanza di sonno. Ci sono piccoli modi per ridurre lo stress e che possono avere un grande impatto sulla vostra vita, comprese, sì, le cose superficiali.

Ci sono molti modi costosi e hi-tech per sembrare un po’ più giovani ed energici, dal retinolo al botox a tutti i mezzi di “mantenimento” dei capelli, compresi i trapianti. Ma esistono anche misure non per forza costose per mantenersi bene. Si può trarre un beneficio esponenziale da un’applicazione quotidiana di crema con il giusto SPF, da un’adeguata idratazione o anche da una buona notte di sonno. E proprio in cima alle cose che potete fare per prolungare la vostra giovinezza e migliorare il vostro aspetto generale è ridurre al minimo la quantità di stress nella vostra vita.

Continuate a leggere per conoscere tutti i modi in cui i vari fattori di stress possono avere un impatto sul vostro aspetto. NB: non lo diciamo per aumentare lo stress nella vostra vita, ma per farvi capire che sentirsi stressati è difficile per il corpo e va preso sul serio come qualsiasi altra condizione di salute. Da parte sua, la dottoressa Green suggerisce di combattere lo stress dormendo una notte intera e concedendosi un trattamento, che si tratti di un massaggio o un rituale di bellezza per il viso o semplicemente di aumentare la frequenza cardiaca e schiarirsi le idee con una lunga passeggiata o una corsa.

Come lo stress influisce su pelle, corpo e il vostro aspetto generale

1. Lo stress aumenta (e accelera la comparsa di) linee sottili e rughe

Il cortisolo, l’ormone dello stress, può rompere il collagene e l’elastina della pelle. Poiché sono questi a mantenere la pelle elastica e compatta, lo stress porta effettivamente a rughe e rughette più permanenti.

2. Lo stress favorisce tanto l’iperpigmentazione della pelle quanto la comparsa di capelli grigi / bianchi

Un giorno potreste rendervi conto che è arrivata l’iperpigmentazione. Essa aumenta in modo esponenziale con l’età, l’esposizione al sole e – indovinate un po’ – lo stress. Per quanto riguarda i capelli, lo stress può far sì che i melanociti del follicolo perdano colore e diventino grigi. Per quanto riguarda la pelle, può verificarsi l’effetto opposto: Si possono avere perennemente chiazze di pelle scura o ruvida.

3. Lo stress causa l’acne

C’è un motivo per cui un momento, un giorno o una settimana stressanti sono spesso seguiti da un’eruzione o da brufoli: il picco di cortisolo nel corpo aumenta anche la produzione di olio della pelle, il che aumenta notevolmente le probabilità di pori ostruiti.

4. Lo stress indebolisce la resistenza della pelle e la riparazione delle ferite

Oltre al primo impatto negativo sulla pelle (le linee sottili e le rughe), la compromissione della resilienza porta anche al danneggiamento delle funzioni di barriera protettiva della pelle, spiega la Green: “In questo modo, la pelle è più suscettibile ai danni dei radicali liberi, degli allergeni e di altri fattori ambientali in seguito allo stress”, aggiunge. Per non parlare del fatto che la ritenzione idrica ne risente in modo significativo e quindi…

5. Lo stress secca la pelle

Se siete troppo stressati, dovrete aumentare le applicazioni di acido ialuronico e di creme idratanti, perché la pelle farà più fatica a trattenere l’idratazione. Una delle sue funzioni principali è quella di intrappolare l’umidità all’interno della pelle e, senza questa capacità, si è più inclini ad avere chiazze di pelle secca e ruvida e molti degli effetti collaterali già citati (come linee sottili e rughe).

6. Lo stress aumenta la caduta dei capelli

Come molti di noi si sono resi conto durante i primi giorni della pandemia (e in seguito), semplici fattori di stress come il virus possono far sì che il corpo vada incontro al telogen effluvium, o “perdita d’urto”, in cui una quantità eccessiva di follicoli piliferi entra prematuramente nella fase di riposo. Questo fa sì che i capelli vengano espulsi in numero maggiore, il che può essere allarmante quando, stando sopra il lavandino, si notano quattro o cinque ciocche alla volta. Certo, in genere i capelli ricrescono entro un paio di mesi, ma Green osserva che nel frattempo possono essere diventati più sottili. Inoltre, se si è già soggetti a perdita di capelli (come nel caso della calvizie maschile standard), si potrebbe accelerare anche una perdita più permanente, nel caso in cui il follicolo fosse troppo indebolito per far ricrescere i capelli. Infine, osserva Green, “è comune che i pazienti sotto stress sperimentino un tipo di perdita di capelli chiamata alopecia areata, durante la quale il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi del cuoio capelluto. In genere, però, si tratta di un fenomeno impermanente e i follicoli dovrebbero ricrescere presto dopo che lo stress si è attenuato”.

7. Lo stress porta a un indebolimento della chioma

“Con l’aumento o la costanza dello stress, i capelli diventano più suscettibili alla rottura“, spiega Green. Ciò è dovuto a una diminuzione del flusso sanguigno e dell’apporto di sostanze nutritive ai follicoli, con conseguente rallentamento e indebolimento della crescita alla radice, che non fa altro che aggravare una perdita di capelli duratura.

8. Lo stress favorisce borse e occhiaie

Sia che il cortisolo nel vostro corpo stia agendo sulla ritenzione idrica o sulla resistenza della pelle, o su entrambe, il risultato può essere una pelle più lassa intorno agli occhi e un calo dei depositi di grasso che di solito si annidano sopra la zona. Di solito non si tratta di nulla che non possa essere risolto con un impacco freddo, una doccia fresca o un pisolino a metà giornata, ma diventa più difficile rimediare quando il problema diventa persistente. Lo stesso vale per le occhiaie, che possono essere prevenute con il giusto riposo, il flusso sanguigno e l’apporto di sostanze nutritive a questa zona della pelle altrimenti sottile e sensibile.

9. Lo stress opacizza la pelle

Lo stress porta a una riduzione del flusso sanguigno e quindi a un minore apporto di sostanze nutritive e ossigeno alla pelle. Un ulteriore effetto di tutto ciò è una pelle più spenta e meno luminosa. È difficile da descrivere, ma lo si riconosce quando lo si vede: la pelle appare a chiazze, meno luminosa e forse anche uniformemente scolorita. (Non è un brutto momento per aumentare la quota di vitamina C nei vostri prodotti di skincare).

10. Lo stress scatena la forfora

Come già detto, lo stress può portare a un aumento della produzione di olio su tutta la pelle (anche sul cuoio capelluto) e può rallentare il ricambio cellulare. Questa è la ricetta perfetta per avere cellule cutanee vecchie e morte da tempo, in un ambiente ricco di focolai fungini. Questo, ovviamente, può portare alla desquamazione.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

DS 3, arriva il restyling. Anche in versione elettrica con 402 km di autonomia

In occasione del restyling, la DS 3 CROSSBACK cambia anche il nome e diventa semplicemente DS 3. Il nuovo...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img