venerdì, Dicembre 9, 2022

Tesla apre i Supercharger alle altre elettriche anche in Islanda

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Tesla continua con il suo progetto pilota di aprire le stazioni Supercharger anche alle auto elettriche delle altre case automobilistiche. Un progetto partito a novembre 2021 in Olanda. Con il tempo, il costruttore americano ha reso accessibili a tutte le auto a batterie le stazioni Supercharger di altri Paesi europei.

A metà giugno, per esempio, era stata la volta di Danimarca, Finlandia, Germania, Lussemburgo e Svizzera. Adesso, Tesla ha deciso di consentire l’accesso alle altre auto elettriche anche dei Supercharger presenti in Islanda. Si tratta solamente di una manciata di stazioni viste le dimensioni del Paese ma è comunque un nuovo passo avanti della strategia dell’azienda di Elon Musk.

NUOVO PASSO AVANTI DEL PROGETTO

Vale la pena di notare che non tutti i Supercharger presenti in Islanda sono stati resi accessibili a tutte le auto elettriche. Tesla infatti, tende ad adottare una strategia di apertura progressiva. Infatti, tra le altre cose, il costruttore vuole verificare se aprendo i punti di ricarica si arriva a congestionarli, pregiudicando l’esperienza di ricarica. Del resto, si tratta ancora di un progetto pilota. Inoltre, sappiamo che diversi clienti della casa automobilistica americana sono critici su questo progetto visto che temono che l’apertura alle altre elettriche possa penalizzare l’utilizzo delle stazioni di ricarica.

image

Per poter ricaricare all’interno delle stazioni Supercharger, gli utenti elettrici in possesso di un’auto non Tesla dovranno utilizzare l’app Tesla. Il prezzo per il rifornimento di energia varia da Paese a Paese. C’è da dire che questa iniziativa, sulla carta, permetterà a Tesla di poter disporre di maggiori entrate dal suo servizio di ricarica. Entrate che consentiranno alla società di Elon Musk di accelerare i piani di espansione e di potenziamento della sua rete.

E L’ITALIA?

Per quanto riguarda l’Italia, ancora non ci sono notizie sull’apertura a tutte le elettriche delle stazioni Supercharger. Difficile fare previsioni. Non rimane, dunque, che attendere novità direttamente dalla casa automobilistica americana.

Riguardo al territorio degli Stati Uniti, come era emerso in passato, sembra che le prime stazioni Supercharger potranno essere aperte a tutte le auto a batteria entro la fine dell’anno.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Getir si mangia i concorrenti di Gorillas

La turca Getir, l’azienda pioniera nella consegna a domicilio della spesa e attiva anche in Italia a Roma e...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img