lunedì, Novembre 28, 2022

Quello che vorreste chiedere a Zerocalcare a una cena tra amici

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Il suo film della svolta

«L’odio di Kassovitz».

Intellettuale a chi?

«Per me l’intellettuale è una persona che è in grado di offrire una chiave di lettura sul mondo e io non penso di avere gli strumenti, anzi aspetto invece che me li dia qualcuno».

Straight edge, in breve

«Lo straight edge è la branca bacchettona del punk, quella che prevede di non assumere sostanze
che creano dipendenza o alterano la coscienza. In pratica non bevo, non fumo e non mi drogo».

Rebibbia Quarantine, ma ha davvero fatto tutto lui?

Sì. Nell’impossibilità di muoversi causa pandemia, e quindi libero dagli “accolli” vari, Zerocalcare ha lavorato oltre 40 ore alla settimana per ogni video, completamente da solo, «come i matti» a parte l’unico contributo esterno rappresentato da Ipocondria, la sigla di Giancane con Rancore. 

Zerocalcare uno dei disegnetti che fa per i fan

Zerocalcare, uno dei disegnetti che fa per i fan

Amico plumcake

«Per me il plumcake è l’alimento della notte, nonché il pasto unico della giornata. Per pigrizia tendo a rimandare il pranzo all’infinito, “finisco questo e poi cucino”, così tra una cosa e l’altra si fanno le sei del pomeriggio e a quel punto penso “ormai aspetto un’oretta e cucino direttamente la cena”, e invece ricomincio a rimandare, finché non si fanno le due di notte e non mi va più di cucinare. A quel punto mi bevo mezzo litro di latte gelato con dieci plumcake e mi sembra di aver riequilibrato la giornata».

Ma è sempre sua, la voce?

Sì. Già in Rebibbia Quarantine Zerocalcare ha doppiato tutto da solo, modificando le voci a seconda dei personaggi. In Strappare lungo i bordi ha mantenuto l’approccio: solo la voce della coscienza, l’amico Armadillo, è di Valerio Mastandrea.

Le serie tv, a fasce

«Divido le serie circa in 3 fasce, quelle brutte che guardo mentre lavoro, tipo 10 punta-
te al giorno, quelle un po’ meglio, magari mentre pranzo, e di quelle belle mi guardo una puntata la sera prima di dormire, questa sarebbe la mia organizzazione ideale».

Parolacce

«Nel mondo ci saranno sicuramente delle sensibilità che ho offeso, perché sono infinite e variegate, però io faccio già un lavoro attento a monte, scrivendo magari parolacce, ma mai cose sessiste e scorrette».

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Criptovalute, il crac di Ftx e il rischio contagio

Il lato positivo è che Genesis tratta prevalentemente con clienti istituzionali, come family office (società che gestiscono il patrimonio...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img