venerdì, Dicembre 9, 2022

7 cose che non dovresti mai fare su Telegram

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

image

Telegram è sempre stato considerato un baluardo della cybersicurezza. L’app fondata nel 2013 da Nikolai e Pavel Durov è emersa agli onori della cronaca per la tutela della privacy degli utenti a colpi di chat segrete, notifiche in caso di screenshot e una cifratura dei messaggi a prova di hacker: un trittico di funzionalità che le ha fatto guadagnare un bottino di 500 milioni di utenti. Ma presto questa schermatura dall’esterno si è rivelata un boomerang che ha trasformato l’app di messaggistica in un vero e proprio ricettacolo di spazzatura digitale dove puoi trovare di tutto: porno, film e serie tv pirata, terroristi, droga e, non ultimo, il fenomeno del doxing.

Come denunciato da Wired, questo mantello che doveva proteggere chat e gruppi dall’esterno si è trasformato nel terreno ideale per l’operazione opposta: diffondere i dati personali di attivisti e avversari politici senza avere alcun tipo di moderazione. Come dimostrano i casi in Myanmar, Iraq e Ucraina, quello che doveva essere il rifugio dal controllo governativo è diventato lo strumento principale con cui tenere al guinzaglio l’opposizione consentendo la proliferazione di contenuti pericolosi che hanno portato a intimidazioni e violenze. Al netto dei problemi politici dunque, è bene seguire alcuni comportamenti precisi all’interno dell’app per evitare di avere problemi.

Ecco le 7 cose da non fare su Telegram

Accedere a gruppi illegali

Questa versione in miniatura del deep web, più facile e accessibile, ti consente di rimanere anonimo in mezzo a richieste di lavoro illecite, proposte di vendita di strumenti di hacking e di documenti rubati, e persino la possibilità di falsificarli. Il problema è che i gruppi (o perlomeno la stragrande maggioranza) sono liberi e accessibili da chiunque sfruttando la comoda stringa di ricerca: se trovi un gruppo che non ti convince stanne alla larga e segnalalo a Telegram che, con tempi lunghissimi, provvederà a fare un controllo.

Utilizzare chat “tracciate”

Abbiamo detto finora che Telegram è una cassaforte protettissima ed è vero, ma anche all’interno di questo bunker digitale ci sono più livelli di protezione come le chat a tempo e i messaggi segreti. Avvia una chat segreta e attiva così la crittografia end-to-end, avendo, al contempo, la certezza che l’altra persona non possa fare screenshot dentro alla conversazione.

Inviare messaggi senza formattazione

Tra le reazioni, lo sfondo personalizzabile e le notifiche su misura, lasciare tutto automatico di default è un’altra mancanza imperdonabile. Ma più di tutto questo, non formattare i messaggi fa trasparire la poca esperienza nell’uso di Telegram. Scegli tra il grassetto, il corsivo, il barrato, il sottolineato e tanti altri ancora e rendi più divertenti le tue chat. Non ultimo, c’è anche la possibilità di nascondere porzioni di testo sotto a un overlay puntinato e scegliere di visualizzarlo solo dopo averci premuto sopra.

Lasciare senza protezione la cronologia dell’account 

In ogni caso, quando navighi, è bene farsi furbi. Telegram offre una sorta di salvagente d’emergenza che ti consente di azzerare tutto proteggendo la tua privacy al momento del bisogno. Imposta la cancellazione automatica dell’account in un periodo di tempo compreso tra un mese e un anno in modo tale da assicurarti, in caso di furto, che l’account non possa fare danni.

Usare i bot senza criterio

I bot sono uno degli strumenti che più differenziano Telegram da WhatsApp: si tratta infatti di programmi automatizzati che svolgono i compiti più disparati, dalla ricerca di GIF all’invio di notizie, fino alla formattazione del testo in diversi modi. Cerca nella lista di comandi che hai a disposizione e sfruttali al massimo nelle tue chat Telegram.

Iscriversi senza nickname

Telegram ti dà la possibilità di inserire uno username che consenta ad amici e utenti di rintracciarti immediatamente anche se non conoscono il tuo numero di telefono. Può essere un buon modo per tenerti in contatto con persone a cui non vuoi inviare il tuo contatto personale. 

Rischiare di perdere i messaggi più importanti

Sfruttando l’opzione Messaggi salvati si può sfruttare una sorta di casella di archiviazione gratuita a tua disposizione. Hai paura di perdere foto o documenti condivisi in chat? Inoltrali a questo servizio di segnalibri per salvarli e averli sempre a disposizione, anche su dispositivi diversi se usi Telegram su più device nello stesso momento. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Getir si mangia i concorrenti di Gorillas

La turca Getir, l’azienda pioniera nella consegna a domicilio della spesa e attiva anche in Italia a Roma e...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img