venerdì, Giugno 21, 2024

Halloween: i sette momenti migliori della saga horror

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Il primo Halloween seguiva gli sforzi di Laurie di liberarsi di Michael. Tutti inutili, perché il killer continuava e rispuntare inesorabilmente. L’intervento provvidenziale del Dottor Loomis, lo psichiatra che ha avuto in cura Myers dopo che, da bambino, è stato internato in un’istituto psichiatrico dopo l’omicidio della sorella, sembra decretarne la dipartita: il medico gli spara in pieno petto, ripetutamente, finché l’avversario, a via di indietreggiare ,cade di schiena giù dal tetto. Ovviamente, il suo cadavere non sarà ritrovato.

3 – L’incendio (Halloween II – Il signore della morte, 1981)

Content

This content can also be viewed on the site it originates from.

La prima vera scena del “Michael Myers presunto immortale”. Indistruttibile, impossibile a uccidere, il vero mostro delle saghe horror più longeve e celebri – basti pensare a Freddie, Jason o Leatherface – è, ovviamente, un essere sovrumano per la sua capacità di sopravvivere a qualsiasi tipo di attacco. Nel primo sequel Carpenter si intromise nella regia di Rick Rosenthal e aggiunse le scene più estreme, come questa nel quale il Dr. Loomis dà fuoco alla stanza satura di gas dove si trova Myers. Laurie tira un sospiro di sollievo solo per rendersi conto che il killer non è morto: emerge dalle fiamme mentre queste le avvolgono completamente. Alla fine si accascia, dando per scontato di essere perito, e invece..

2 – Il ritorno di Michael (Halloween, 2018)

Content

This content can also be viewed on the site it originates from.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Pnrr, che fine faranno i 5 centri di ricerca

“I target per i farmaci saranno sempre più piccoli, le criticità che oggi si incontrano nel curare le malattie...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img