venerdì, Giugno 14, 2024

Wired in edicola ci racconta il Futuro della democrazia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

È in edicola dal 7 ottobre il nuovo volume del nostro bookazine trimestrale, stavolta dedicato a un tema caldo che è stato al centro anche del Wired Next Fest di Milano appena concluso: il futuro della democrazia. E se nella copertina ci chiediamo provocatoriamente chi governa davvero le nostre vite, visto lo strapotere dei Big Tech e dei loro algoritmi, all’interno della rivista ci sono le risposte, con saggi, inchieste giornalistiche e interviste ad esperti del settore.

Si parte con il “doppio” prologo intitolato Servizio pubblico, in cui il sociologo Christian Fuchs, docente di Sistemi e organizzazioni dei media all’università di Paderborn, e il ricercatore James Muldoon, a capo della ricerca digitale del think tank Autonomy, propongono che, per difendere la democrazia e far crescere l’informazione, le piattaforme online vadano ripensate e trasformate in un vero e proprio servizio internet pubblico. 

Quattro grandi inchieste svelano altrettante storie di capitale importanza negli equilibri della Rete: vita, morte e miracoli del colosso russo Yandex; l’ascesa di Telegram e i suoi rapporti con l’estrema destra; il consigliere segreto che sta dietro tutte le decisioni “politiche” di Mark Zuckerberg; le speranze e le illusioni che accompagnano l’arrivo del cosiddetto Web3.

Tra le firme del numero, il politologo Yascha Mounk, che racconta come il patriottismo non debba per forza essere legato a concetti come l’etnia o la religione, e la scrittrice Lea Ypi, che spiega come la pandemia abbia contribuito a creare una crisi di legittimità liberale. L’esperto di urbanistica e digitalizzazione Niccolò Cuppini ci mostra i lati oscuri delle città-algoritmo di oggi, mentre l’attivista Lgbt+ Isabella Borrelli pone l’accento su quanto le piattaforme online discriminino, anche involontariamente, alcune comunità. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Starship o la (volontà di) potenza di Elon Musk e SpaceX

Vero, quel volo non ha solo centrato tutti gli obbiettivi che Musk e SpaceX si erano prefissati – in...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img