mercoledì, Febbraio 8, 2023

Arma 3, il videogioco usato per diffondere immagini false della guerra in Ucraina

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Arma 3 è un videogioco di simulazione di guerra, sviluppato da una casa di produzione ceca, Bohemia Interactive, che recentemente sta affrontando un problema peculiare. Immagini provenienti dal videogame, ricostruzioni iperrealistiche del campo di battaglia, vengono spacciate per riprese sul campo della guerra in Ucraina. Fin dal lancio del videogame, nel 2013, la situazione si è presentata diverse volte: screenshot del gioco diventavano virali e venivano presi come testimonianze autentiche da conflitti in corso. Da febbraio, con l’inizio del conflitto in est Europa, questi casi si sono moltiplicati. 

Le simulazioni sviluppate da Bohemian Interactive sono di altissima qualità, tanto che un’organizzazione affiliata, (la Bohemian Interactive Simulation) collabora addirittura con il Pentagono. La casa di produzione ha anche lavorato insieme alla Croce Rossa Internazionale, per includere nell’esperienza di gioco una rappresentazione realistica delle conseguenze di un conflitto armato sugli esseri umani. All’interno del videogioco è possibile personalizzare e modellare gli scenari a proprio piacimento. 

Insomma, Arma 3 è perfetto per creare false immagini di guerra. Gli sviluppatori del gioco hanno apertamente preso le distanze dall’uso strumentale del loro lavoro. “Se da un lato è lusinghiero che Arma 3 simuli i conflitti bellici moderni in modo così realistico, dall’altro non ci fa certo piacere che possa essere scambiato per un filmato di combattimenti reali e utilizzato come propaganda bellica”, ha detto Pavel Křižka, il direttore delle relazioni pubbliche di Bohemian Interactive. 

A maggio è circolato su Facebook un video che sembrava ripreso da un drone ucraino che bombardava delle navi militari russe nel Mar Nero. Quando è stato appurato che le immagini provenivano da Arma 3, il contenuto è stato rimosso dalla piattaforma. Gli esempi sono decine. “Per ogni video che viene eliminato, ne vengono caricati altri dieci” continua Křižka. 

Content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Come riconoscere i falsi?

Bohemian Interactive ha stilato una lista di consigli per distinguere le vere immagini di guerra dalle simulazioni. Le immagini pixelate, ad esempio, possono essere indicazione di un fake: anche gli smartphone più datati sono in grado di restituire filmati ad alta risoluzione. Le immagini potrebbero essere state sgranate per nascondere il fatto che provengono da un videogame. Alcuni effetti esagerati, come telecamere troppo traballanti, assenza di suoni o ambienti eccessivamente bui possono segnalare che si stia cercando di occultare elementi palesemente appartenenti al gioco. Infine, l’assenza di persone in movimento: i giochi riescono a simulare in modo affidabile il movimento dei mezzi militari, ma rappresentare il movimento naturale di esseri umani è ancora molto difficile, anche con le tecnologie più all’avanguardia.

Gli sviluppatori hanno chiesto l’aiuto sia dei media e dei fact checker nel combattere questo tipo di disinformazione, sia degli utenti stessi del gioco, che sono stati invitati a utilizzare le immagini dal videogame in modo etico e responsabile. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Bard è il ChatGPT di Google e Baidu segue a ruota

Google e il suo rivale cinese Baidu hanno presentato a poche ore di distanza e in modo ufficiale i...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img