giovedì, Giugno 8, 2023

Gruppo Wagner, i video su TikTok che glorificano i mercenari

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Su TikTok circolano centinaia di video che celebrano il famigerato gruppo Wagner, formazione mercenaria russa attiva nel conflitto in Ucraina e nota per le sue efferatezze e violenze. Negli ultimi mesi i miliziani privati di Wagner hanno combattuto a fianco dell’esercito russo per l’assalto a obiettivi strategici, tra cui la seconda centrale elettrica più grande del paese, collocata nella regione del Donetsk. Il servizio di sicurezza ucraino ha accusato i combattenti del gruppo di crimini di guerra, uccisioni e torture sui civili e altre gravi violazioni dei diritti umani. 

L’organizzazione NewsGuard, che si occupa di monitorare la disinformazione online, ha identificato oltre centosessanta video che ritraggono o celebrano gli atti di violenza compiuti da Wagner. In tutto, i video sono stati visualizzati più di un miliardo di volte. Quattordici di questi video sembrano mostrare un’esecuzione, quella dell’ex mercenario Yevgeny Nuzhin, giustiziato con l’accusa di tradimento nei confronti del gruppo. 

NewsGuard ha trovato inoltre centinaia di altri video che, nonostante non mostrino direttamente atti cruenti, incitano alla violenza contro gli ucraini, definiti “nazisti”. Si tratta di video musicali, usati come strumenti di propaganda per il gruppo. Le canzoni in playback, in russo, recitano testi come “Raderò tutti al suolo, sto volando per f***ere i nazisti… Con un gallone di Wagner”. 

Vi sono alcuni account che indirizzano gli utenti direttamente ai canali Telegram o Vkontakte (una piattaforma di messaggistica russa) di reclutamento del gruppo Wagner. Una ricercatrice di NewsGuard ha seguito un link al centro di un video pubblicato nel novembre 2022, ed è stata reindirizzata a un canale Telegram dove erano state pubblicate decine di chiamate alle armi da parte della formazione mercenaria. Sono molto diffusi anche gli hashtag relativi al gruppo mercenario, sia in russo che in inglese: gli hashtag russi superano il miliardo di visualizzazioni. 

Decine di video che glorificano le azioni del gruppo in vari modi vengono caricati “quotidianamente” sulla piattaforma, secondo i ricercatori. 

Altri contenuti analizzati da NewsGuard sembrano mostrare un’esecuzione del gruppo Wagner, questa volta di un cittadino siriano, Mohammed Taha Ismail Al-Abdullah, avvenuta nel 2017. I video su TikTok (circa centotrenta) che glorificano questo atto sono stati visualizzati più di un milione di volte. Le immagini dell’esecuzione sono diventate un vero e proprio meme: ci sono account che mostrano il boia del 2017 nella loro foto profilo, e persone che nelle clip ne imitano la posa. 

Le policy di TikTok

I contenuti che elogiano atti di violenza sono contrari alle policy del social network. Inoltre, a marzo 2022, TikTok ha vietato agli utenti russi di caricare nuovi video sulla piattaforma. L’algoritmo e i risultati di ricerca sembrano tuttavia indirizzare gli utenti verso contenuti di stampo violento. Digitando “Wagner” nella barra di ricerca di TikTok i suggerimenti comprendono termini come “esecuzione” o “mazza” – un riferimento alla modalità con cui Nuzhin sarebbe stato assassinato. 

I suggerimenti di completamento automatico della barra di ricerca di TikTok mostrano come gli algoritmi della piattaforma incoraggino gli utenti a cercare contenuti violenti di Wagner. Fonte: NewsGuard

Sui quattordici video legati alla morte di Nuzhin, TikTok ne ha rimossi dieci, ma non prima che centinaia di migliaia di persone potessero vederli. Alla richiesta di commento da parte di NewsGuard, TikTok non ha contestato i risultati dell’analisi, limitandosi a dichiarare: “Non c’è spazio per contenuti violenti o che esprimono odio sulla nostra piattaforma. Le nostre linee guida della community evidenziano con chiarezza che non consentiamo alle persone di utilizzare la nostra piattaforma per minacciare o incitare alla violenza o condividere attacchi o insulti basati sulla nazionalità o su altre caratteristiche. Prenderemo provvedimenti sui contenuti che violano queste norme”. 

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Titanic, un superfan vuole comprare un milione di vhs del film

JD è un giovane video editor che vive in Florida ma, oltre all'apparenza fresca e disimpegnata, nasconde una passione...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img