venerdì, Marzo 1, 2024

Nanny: il film horror ci mostra che cos’è veramente l'orrore

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

E sempre perché le parole sono importanti, Nanny è un horror ma… definiamo “horror”. Esistono gli horror con mostri e alieni, fantasmi e altre creature soprannaturali, e ci sono gli horror realistici, con stalker e serial killer (sì, stiamo semplificando). E poi c’è la realtà, dove l’orrore è tutto quello che ci fa tremare, piangere e ci fa venire voglia di morire per smettere di aver paura… della morte stessa. In quest’ultimo senso Nanny è l’horror puro, l’horror per eccellenza. Il suo terrore serpentino si forma e si alimenta in una zona morta che nasconde segreti intollerabili. Quel segreto è l’intuizione di qualcosa di ancora più angosciante, perché arcano e sconosciuto. Aisha è perseguitata da visioni dell’acqua, è oppressa da riflessi nello specchio che le mostrano un’altra sé. Quell’altra sé è il suo io spirituale appena risvegliatosi, soppresso ma potente, che la avverte di un pericolo sfuggente e inafferrabile. 

Nanny è un film horror superbo. La Jusu compone una storia soffocante declinata nel thriller domestico, esasperando l’assenza dell’oggetto della paura, esibito solo alla fine e tanto atroce da giustificare il rifiuto inconscio di Aisha di riconoscerlo. Nanny immerge lo spettatore in un disagio costante e urticante, appiccicoso, la manifestazione dell’intuizione materna al limite del soprannaturale della protagonista. Da sottolineare il valore sinergico della colonna sonora, etnica e suggestiva; tuttavia, è potente anche la sua mancanza, e in alcune scene l’assordante silenzio provoca la tensione più penetrante. Probabilmente senza la bravura di Anne Diop nei panni di Aisha – sulla sua interpretazione poggia tutto il film – Nanny non avrebbe avuto lo stesso impatto, ma quello della Jusu resta un debutto alla regia impressionante, un esemplare di horror sociale nero che le garantisce di tenere testa a colleghi immensi appartenenti alla stessa nicchia come Jordan Peele.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Louis Delétraz, la ricerca sfrenata degli AirPods persi dal pilota

I più nostalgici ricorderanno sicuramente Che fine ha fatto Carmen Sandiego?, la trasmissione televisiva incentrata sulla ricerca di una...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img