giovedì, Aprile 18, 2024

HomePod migliora in qualità del suono e gestione della domotica

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Dopo i nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici e i rinnovati Mac Mini, Apple ufficializza anche HomePod di seconda generazione come smart speaker di punta del proprio catalogo. I miglioramenti sono molti e spaziano dalla parte hardware a quella software, con numerose funzionalità che ampliano le capacità dell’altoparlante intelligente con a bordo Siri. In primo piano ci sono l’audio computazionale evoluto che supporta anche i brani in audio spaziale dal suono immersivo e un modo più profondo di gestire la domotica con i comandi vocali per controllare i vari dispositivi e anche per le notifiche, soprattutto in caso di emergenza come nel caso in cui venisse rilevato fumo o monossido di carbonio.

Con il suo tessuto a rete senza cuciture e una superficie touch che si illumina fino ai bordi, HomePod di seconda generazione migliora la qualità audio con prestazioni più fedeli su alti e bassi grazie al woofer ad alta escursione e al diaframma da 20 mm, un microfono con equalizzatore di bassi integrato e cinque tweeter in griglia. A governare il sistema c’è il chip S7 che può garantire la tecnologia di rilevamento delle caratteristiche della stanza per analizzare le riflessioni acustiche dalle superfici nei paraggi così da adattare il suono in output di conseguenza. Montando due HomePod in coppia si può creare un effetto stereo ideale anche per guardare film o serie tv, magari in combinazione con la recente Apple TV 4K. L’assistente Siri funziona al meglio non solo per accedere ai vari contenuti, ma anche per controllare i vari dispositivi di domotica connessi (inclusi quelli compatibili con Matter), con comandi singoli o automazioni programmabili a piacere e anche per ritrovare i vari device tramite tecnologia uwb con l’app Dov’è

HomePod di seconda generazione è compatibile con gli iPhone e iPad usciti negli ultimi 6 anni ed è disponibile all’ordine da subito, anche in Italia. La disponibilità è fissata per il prossimo 3 febbraio a un prezzo di 349 euro dal sito ufficiale Apple, nella colorazione nero mezzanotte o bianco.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Israele, le proteste dei dipendenti di Google

Tra i lavoratori fermati a New York ci sono anche gli ingegneri informatici Hasan Ibraheem e Zelda Montes, oltre...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img