mercoledì, Luglio 24, 2024

Netflix blocca la condivisione delle password anche in Italia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Scatta lo stop alle condivisioni delle password di Netflix anche in Italia. Il tanto atteso stop che che il colosso dello streaming ha rinviato di mese in mese è realtà dal 23 maggio. Lo ha annunciato Netflix condividendo un post sul suo blog aziendale. “A partire da oggi inizieremo a inviare questa email agli abbonati in Italia che condividono l’account Netflix al di fuori del proprio nucleo domestico“, ha fatto sapere Netflix. Che aggiunge: “L’account Netflix è destinato a un unico nucleo domestico, ovvero a te e a chi vive con te.  Tutte le persone che fanno parte del tuo nucleo domestico possono guardare Netflix dove desiderano (a casa, in movimento, in vacanza) e usufruire di nuove funzionalità come Trasferisci profilo e Gestisci accessi e dispositivi“.

“Siamo consapevoli che sono disponibili numerose opzioni in fatto di intrattenimento – ha aggiunto Netflix, che in Spagna ha accusato duramente il colpo del blocco delle password -. Per questo motivo continuiamo a fare investimenti importanti per offrirti sempre nuovi film e serie TV, in modo che su Netflix ci sia sempre qualcosa per te, in base ai tuoi gusti, ai tuoi stati d’animo, alle tue preferenze linguistiche o alle persone con cui vuoi guardare Netflix”

Cosa succede ora? Chi desidera condividere le proprie credenziali Netflix con chi non fa parte del nucleo domestico ha la possibilità di trasferire il profilo su un nuovo abbonamento a pagamento, altrimenti occorre acquistare una utenza aggiuntiva al costo supplementare di 4,99 euro al mese.

L’azienda di Los Gatos ha così definito, anche per il mercato europeo e italiano, nuove politiche per limitare ulteriormente la possibilità di collegarsi al servizio di streaming tramite diversi dispositivi e da luoghi diversi da quello che definisce “nucleo domestico”.

Che cos’è il nucleo domestico?

In base a quanto spiegato da Netflix, il nucleo domestico rappresenta “un gruppo di persone che vivono nella stessa posizione del titolare dell’account”. Quindi famiglie o coinquilini. Al nucleo domestico viene associata la posizione principale dell’account, stabilita al momento della sua creazione attraverso la rete wifi su cui si effettua per la prima volta l’accesso.

Attraverso il tracciamento dell’indirizzo Ip e le Id dei dispositivi, saranno considerati parte del nucleo domestico tutti i dispositivi che accedono all’account dalla stessa posizione principale, almeno una volta ogni 31 giorni.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Kimberly Cheatle, perché si è dimessa la direttrici dei servizi segreti statunitensi

La direttrice dei servizi segreti degli Stati Uniti, Kimberly Cheatle, ha dato le proprie dimissioni dopo il l'attentato all'ex...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img