venerdì, Giugno 14, 2024

PagoPa apre un portale per gli sviluppatori

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Nel panorama della crescente digitalizzazione, la pubblica amministrazione italiana si modernizza con il lancio del Developer portal di PagoPa, un canale unico e diretto dedicato a enti e sviluppatori, dove trovare guide, tutorial e strumenti per l’integrazione delle diverse piattaforme digitali dell’azienda pubblica. Lo scopo del portale è semplificare l’integrazione dei servizi e rendere accessibile l’integrazione delle piattaforme, sia per gli enti con elevate capacità tecniche – come i grandi Comuni – sia per quelli più piccoli con metodologie o strumenti di sviluppo più limitati. Attualmente, il portale presenta i quattro principali prodotti o piattaforme di PagoPa – compresi il servizio di pagamento elettronico, l’app Io, il servizio di firma elettronica e il sistema di notifiche digitali – e si prevede di introdurre tutti gli altri a breve.

Developer portal si propone di raggiungere tre obiettivi chiave. Prima di tutto centralizza in un unico punto tutta la documentazione, le guide, gli strumenti e i tutorial relativi ai prodotti sviluppati da PagoPa, garantendo uniformità nei formati, negli stili e nei contenuti. Viene messa a disposizione in un unico luogo anche tutta la libreria di applicazioni e gli strumenti necessari per integrare e gestire i vari prodotti di PagoPa. Inoltre, introduce nuovi strumenti di supporto per gli sviluppatori, tra cui webinar interattivi o le guide Quick start che forniscono istruzioni dettagliate per le prime fasi di integrazione con cui gli sviluppatori possono avviare rapidamente l’integrazione dei servizi senza dover affrontare complessi processi iniziali. Infine, crea uno spazio dedicato alla comunicazione e al dialogo per i partner tecnologici, (una comunity di sviluppatori) permettendo loro di esporre le proprie esigenze, condividere esperienze e ottenere strumenti e casi d’uso per l’implementazione nell’ambito dell’open source.

A Wired Carlo Alberto Degli Atti, product manager del progetto, ha spiegato: “Qualche giorno fa è stata lanciata la prima conferenza interattiva con gli sviluppatori dell’app Io rivolta a gli enti pubblici e i partner tecnologici, per fare una panoramica su tutte le nuove funzionalità che sono state recentemente apportate al servizio”. L’idea di Degli Atti e il suo team è quella di creare “un ecosistema di formazione continua” attorno agli sviluppatori attraverso la produzione cadenzata di webinar e approfondimenti legati all’implementazione dei servizi di PagoPa.

Il progetto è parte integrante degli sforzi più ampi volti a realizzare gli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, in particolare la misura 1.4.3 incentrata sull’adozione di PagoPa e dell’app Io. Con un budget di 580 milioni di euro, questa iniziativa mira a rendere i pagamenti più efficienti e a semplificare l’interazione dei cittadini con la Pa attraverso l’adozione di strumenti digitali avanzati.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Starship o la (volontà di) potenza di Elon Musk e SpaceX

Vero, quel volo non ha solo centrato tutti gli obbiettivi che Musk e SpaceX si erano prefissati – in...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img