lunedì, Giugno 17, 2024

Dinosauri, in Cina sono state trovate tre rarissime uova

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

In Cina un gruppo di paleontologi cinesi ha identificato tre rarissimi fossili cristallizzati di uova di dinosauro in uno stato di conservazione ottimale.

I reperti erano stati inizialmente trovati nel luglio 2023 all’interno di un nido che conteneva in tutto 31 uova, nell’ambito di una serie di lavori presso la Riserva nazionale per i fossili delle uova di dinosauro del monte Qinglong, a Shiyan City, nella provincia cinese di Hubei. Sul finire dell’anno i paleontologi sono quindi finalmente riusciti a portare alla luce il nido, dove hanno fatto la clamorosa scoperta.

È il primo rinvenimento del suo genere nello Hubei. Per i ricercatori, i campioni cristallizzati hanno un valore scientifico incalcolabile. Le tre uova sono state trovate nella loro posizione originale. È probabile che sia stata un’infiltrazione attraverso i pori del guscio a causare la cristallizzazione del loro interno. Un fenomeno chimico di questo tipo, frutto del caso, richiede migliaia o milioni di anni per completarsi.

Al sito China Daily gli scienziati responsabili della ricerca hanno spiegato che ci sono pochissimi campioni di questo tipo al mondo. Per provare a spiegare le ragioni del processo di cristallizzazione, i paleontologi cinesi si sono basati su alcune osservazioni preliminari.

Dato che i cristalli sono composti da minerali di calcite e che le tre uova erano vicine tra loro, una spiegazione probabile è che i reperti si trovassero vicino a un canale, dove sarebbero stati sommersi e trasformati dal carbonato di calcio del guscio che si è mescolato con l’acqua circostante. Le uova hanno una forma ovoidale appiattita con un asse di 15 centimetri e un altro di 12 centimetri. Lo spessore del guscio variava da 1,31 a 2,4 centimetri.

Esempi di uova cristallizzate sono stati rinvenuti anche in altre parti del mondo, dove a volte vengono esposti nei musei. Gli scienziati di Shiyan affermano che i tre esemplari cinesi aiuteranno la ricerca sul comportamento dei dinosauri, poiché non sono stati rimossi dalla loro posizione originale.

La formazione dei fossili cristallizzati di uova di dinosauro è avvenuta in un paleoambiente unico. Conservano preziose informazioni geochimiche sui periodi di deposizione e schiusa delle uova di dinosauro, nonché informazioni sulle caratteristiche microambientali dei nidi“, ha spiegato Zhao Bi, direttore del centro di ricerca paleontologica sui fossili dell’Istituto di geoscienze di Hubei.

La Riserva nazionale del monte Qinglong ha individuato circa 3.000 esemplari ben conservati provenienti da 220 nidi. Il sito cinese risale a un periodo compreso tra 60 e 80 milioni di anni fa, durante il Cretaceo.

I primi fossili di dinosauri riconosciuti scientificamente sono stati scoperti in Mongolia nel 1923. All’inizio si pensava che fossero tracce di uova di uccelli giganti. Con il progredire delle ricerche, altri depositi importanti di reperti simili sono stati individuati anche in Argentina, Stati Uniti e Francia.

L’articolo è comparso originariamente su Wired en español.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Mappa, stiamo costruendo la più grande per prevedere e prevenire tutti i disastri naturali in Italia

Fragile, dai piedi d’argilla, scossa da terremoti, ad alto rischio vulcanico e soggetta a frequenti colate di fango. Questa...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img