lunedì, Giugno 17, 2024

eBay è stata condannata per aver perseguitato una coppia

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Tutti noi conosciamo il lato più piacevole di eBay, quello di una piattaforma dove poter acquistare comodamente tutto quello che si desidera. Eppure, a quanto pare, l’azienda nasconde anche un lato oscuro e crudele. Proprio di recente, infatti, la società ha accettato di pagare una maximulta da 3 milioni di dollari – la massima sanzione in casi penali del genere -, in seguito a uno scandalo che ha visto dirigenti e dipendenti perseguitare una coppia del Massachusetts per aver pubblicato una newsletter che criticava la piattaforma. Secondo quanto riportato da Gizmodo e da altre testate internazionali, i blogger Ina e David Steiner sono stati pesantemente minacciati e bullizzati, fino ad arrivare a ricevere a casa insetti vivi, una testa di maiale insanguinata e un libro su come riprendersi dalla morte del coniuge.

Un comportamento deplorevole, che è costato all’ex direttore per la sicurezza di eBay, James Baugh, e all’ex direttore della resilienza globale David Harville una pena detentiva di ben cinque anni. Dopo quanto accaduto, infatti, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato la compagnia di cyberstalking, intralcio alla giustizia e compromissione dei testimoni. “Le azioni di eBay hanno avuto un impatto dannoso e permanente su di noi dal punto di vista emotivo, psicologico, fisico e finanziario – ha scritto la coppia in un post condiviso pubblicamente -. Abbiamo spinto con forza i procuratori federali a chiedere ulteriori incriminazioni per dissuadere i dirigenti aziendali e i membri del consiglio di amministrazione dal creare una cultura in cui lo stalking e le molestie siano tollerati o incoraggiati”.

Secondo quanto raccontato dalla coppia, tutto ha avuto inizio nel 2019, quanto Ina ha pubblicato nella sua newsletter EcommerceBytes un articolo molto critico relativo a una causa intentata da eBay contro Amazon. In quell’occasione, secondo quanto riportato dai documenti presentati in tribunale, l’allora CEO Devin Wenig avrebbe reagito inviando un messaggio a un dirigente della compagnia, chiedendogli di far eliminare quanto pubblicato dagli Steiner. Quel messaggio è stato poi inoltrato a Baugh, che avrebbe definito Ina “un troll che deve essere abbattuto”. Il resto è cosa nota: pedinamenti, minacce e atti di bullissmo, di cui la coppia è stata sfortunatamente vittima. Eppure Wenig si è detto del tutto innocente, affermando più volte di essere all’oscuro delle azioni compiute dai dirigenti della sua compagnia nei confronti di Ina e David.

Continuiamo a porgere le nostre più sentite scuse agli Steiner per ciò che hanno subitoha commentato Jamie Iannone, attuale CEO di eBay -. Da quando si sono verificati questi eventi, nuovi leader sono entrati a far parte dell’azienda ed eBay ha rafforzato le sue politiche, le sue procedure, i suoi controlli e la sua formazione. eBay rimane impegnata a sostenere elevati standard di condotta e di etica e a sistemare le cose con gli Steiner”. Un lieto fine, quindi, che chiude uno dei capitoli più oscuri della piattaforma.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Mappa, stiamo costruendo la più grande per prevedere e prevenire tutti i disastri naturali in Italia

Fragile, dai piedi d’argilla, scossa da terremoti, ad alto rischio vulcanico e soggetta a frequenti colate di fango. Questa...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img