giovedì, Giugno 20, 2024

Auto volanti, ci siamo: il mercato è decollato

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Il modello “entry level” è in vendita a 190.000 dollari (174.000 euro circa), mentre per acquistare la versione premium “Pack 3” ne serviranno circa 260.000 (237.000 euro circa). In questo caso si potrà ordinare un velivolo con una livrea personalizzata, una cabina di pilotaggio più evoluta e fornito di luci di segnalazione per aerei, trasmettitore per localizzazione d’emergenza, tre caricabatterie, e la possibilità di far partecipare al corso di formazione anche un amico o un familiare.

Gli aeromobili leggeri di Pivoltal saranno dotati di tecnologie d’avanguardia e migliorie tecniche per permetteranno di assicurare sicurezza, comfort e durabilità. C’è il supporto per le future batterie di nuova generazione sostituibili, una connettività cloud migliorata per la trasmissione telematica dei dati e l’hardware elettronico aggiornabile tramite app dedicata. E ancora una livrea durevole che riduce gli effetti di tempo, età e carico solare, prolungando la vita della struttura e migliorando il comfort del pilota. Altre opzioni includono il rimorchio per il trasporto, la ricarica rapida, la radio per l’aviazione o GSM, il sistema di localizzazione dei voli ADS-B e i fari luminosi.

I concorrenti che arriveranno a breve

Quello dell’Advanced Air Mobility si annuncia come un mercato dalle uova d’oro. La società PwC prevede una crescita entro il 2030 del 20-25%, per un valore stimato di circa 38-55 miliardi di euro e secondo una ricerca dell’Osservatorio Droni del Politecnico di Milano sono circa 250 i progetti di mobilità aerea avanzata a livello mondiale attivati tra il 2019 e la metà del 2022, di cui oltre il 30% solo in Europa.

Pivotal è il primo a produrli in serie, ma la certezza è che altri seguiranno nel breve periodo. Suzuki è della partita e ha annunciato di essere pronta al lancio nel 2025 di una auto volante elettrica a due posti, come servizio di taxi aereo all’Expo mondiale di Osaka8910 e di iniziare la sua produzione di massa. Il colosso giapponese ha investito in SkyDrive, società specializzata nello sviluppo di auto volanti e droni cargo con più di 10 anni di esperienza e che nel 2017 ha ottenuto l’approvazione del Ministero dei Trasporti giapponese per la certificazione del suo velivolo commerciale nel 2017. La tedesca Volocopter è in prima linea per la fornitura dei primi taxi volanti in Europa in grado di trasportare fino a 4 passeggeri e con le prime stazioni già in produzione.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Audi Q6 e-tron, per una guida senza compromessi (anche a Milano)

Destinata a rinnovare il concetto di comfort nelle lunghe percorrenze, Audi Q6 e-tron si trova a proprio agio in...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img