venerdì, Giugno 21, 2024

WhatsApp vuole lanciare una funzione simile ad AirDrop

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

WhatsApp continua a lavorare incessantemente per migliorare l’esperienza degli utenti. A quanto pare,la compagnia sta lavorando a una nuova funzione che permetterà di condividere facilmente i file con chi si trova nelle vicinanze. Un’opzione incredibilmente simile ad AirDrop, che WABetaInfo ha già individuato nella beta per Android 2.24.2.20, disponibile nel Google Play Store. Secondo quanto riportato dal portale, infatti, gli utenti dovranno aprire la sezione dedicata allo scambio di file per riuscire a individuare le persone nelle vicinanze e inviargli una foto, un video o un qualsiasi altro tipo di contenuto. Anzi, sembrerebbe addirittura che ci sarà da scuotere lo smartphone per riuscire ad avviare una richiesta di condivisione.

Insomma, un’opzione in tutto e per tutto simile a quella che hanno a disposizione gli utenti iOS, che finalmente permetterà di inviare e ricevere file in modo rapido, ma sempre facendo affidamento sulla protezione garantita dalla crittografia end-to-end. Con questo aggiornamento, quindi, WhatsApp aggiunge ancora valore al suo servizio, facilitando un trasferimento di file rapido e diretto. Inoltre, considerando che il numero di telefono rimarrà sempre nascosto nel corso della condivisione, gli utenti potranno fare affidamento su una funzione in grado di garantire privacy e sicurezza nei contesti più disparati, come una serata fuori casa, una festa o altro ancora.

Credits: WABetaInfo

Per il momento, però, l’opzione di trasferimento file con le persone vicine è ancora in fase di sviluppo, anche se pare che presto sarà resa disponibile in via ufficiale. Prima di questo, però, sembra che WhatsApp voglia perfezionare la funzione quanto più possibile, così da essere certa di rilasciare un aggiornamento che possa incontrare le esigenze degli utenti. Da qualche anno a questa parte, infatti, la società sta lavorando duramente per garantire un’esperienza d’uso profilata sulle necessità del suo pubblico, il che ben spiega il perché WhatsApp sia uno dei servizi di messaggistica più utilizzati al mondo.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Pnrr, che fine faranno i 5 centri di ricerca

“I target per i farmaci saranno sempre più piccoli, le criticità che oggi si incontrano nel curare le malattie...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img