sabato, Marzo 2, 2024

L'accademia di Land Rover per diventare imprenditori di successo

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

L’idea di una startup è importante, ma l’idea si può copiare, magari meglio di come è già stata realizzata. Non bisogna necessariamente essere grandi creativi per fare gli imprenditori di startup tecnologiche e innovative. Quello che conta è la qualità degli imprenditori su cui noi investitori, mentor, business angel investiamo per il futuro successo di questa iniziativa”. Ecco come la pensa Giancarlo Rocchietti, fondatore di Euphon, azienda nel settore media e produzioni televisive, oggi presidente del Club degli investitori, business angel che investe in startup e scale up innovative. Sarà lui insieme ad altri imprenditori e investitori ad aiutare i giovani futuri leader a plasmare passo dopo passo le nuove startup.

Una modalità di insegnamento su misura che vedrà ogni studente accompagnato da un mentor e dal corpo insegnante “sporcarsi le mani” per permettere a ciascuno di capire il significato profondo della parola leader”, spiega Silvia Barbero, professoressa associata del Politecnico di Torino e coordinatrice della Range Rover leadership academy. Trai mentor anche la under trenta Camilla Colucci co-founder e ceo di Circularity, affermata startup che guida le aziende italiane verso modelli e processi di produzione e consumo circolari. È stata lei a sottolineare l’importanza di questo progetto capace di dare ai neo-laureandi l’opportunità di poter imparare in sicurezza anche dal fallimento.

La Range Rover leadership academy darà l’opportunità a questi studenti di apprendere e fare proprie le abilità necessarie per portare avanti una startup di successo. Tra queste la capacità di fare networking, di adattarsi velocemente ai cambiamenti, di condividere la responsabilità e di creare un ambiente votato alla diversità non solo di genere, ma soprattutto di provenienza geografica e di formazione. Non a caso, la mentor dell’Academy Roberta Ligossi ha una laurea in filosofia oltre ad aver fondato Ta Daan, prima destinazione digitale dedicata all’artigianato di design che unisce la tradizione ai nuovi linguaggi della contemporaneità.

da sinistra: Marco Santucci, Presidente e ceo di Jaguar Land Rover Italia; Stefano Corgnati, Rettore Eletto del Politecnico di Torino.

Soddisfatto dell’iniziativa è anche Stefano Corgnati, rettore del Politecnico di Torino. “Sono molto contento di aver sentito come oggi due mondi che fino a qualche anno fa venivano considerati quasi distanti e inconciliabili, cioè quello della formazione umanistica e della formazione tecnologica ormai siano completamente plasmati insieme. Quello che oggi i nostri ragazzi e le nostre ragazze devono comprendere è che questa capacità di crescere insieme con la piena condivisione del sapere permette la crescita della società. Il tecnologo che diventa umanista o l’umanesimo che si fa sempre più tecnologia è il tema che ha sposato l’ateneo. La nostra sfida per la formazione 2030 è costruire un percorso a livello di sistema paese che sia quanto più competitivo. Questi sei anni saranno fondamentali e avere l’opportunità con Range Rover di compiere un percorso simile ci permette di sperimentare qualcosa che domani deve diventare una quotidianità nel processo formativo”.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Un Large language model italiano è già pronto ma mancano i soldi per lanciarlo

L’intelligenza artificiale è diventata il sacro Graal della tecnologia. Tra gli aspetti più interessanti su cui diversi paesi stanno...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img