giovedì, Giugno 20, 2024

La battaglia infinita tra Apple ed Epic Games

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Ennesimo capitolo della battaglia tra Apple ed Epic Games per la gestione di Fortnite su iOS. Nella giornata di ieri, infatti, il colosso dei videogiochi ha rivelato la decisione della compagnia di Cupertino di chiudere il suo account svedese da sviluppatore, circa un mese dopo averlo approvato per consentire a Epic di rilasciare il suo app store – l’Epic Games Store, per l’appunto – su iOS in tutta Europa. La decisione di Apple, a quanto pare, fa seguito alle “critiche colorite” di Tim Sweeney – CEO di Epic Games – nei confronti delle modifiche annunciate dalla compagnia per rispettare le norme introdotte di recente dal Digital markets act (DMA). Questo atteggiamento, unito al rapporto già tormentato tra le due società, non ha fatto altro che inasprire la situazione.

X content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Con la chiusura dell’account di Epic per gli sviluppatori, Apple sta eliminando uno dei maggiori potenziali concorrenti dell’App Store di Apple. Sta minando la nostra capacità di essere un concorrente valido e sta mostrando agli altri sviluppatori cosa succede quando si cerca di competere con Apple o si criticano le sue pratiche sleali”, ha scritto Epic Games in una recente dichiarazione, accusando la compagnia di Cupertino di aver violato i termini del DMA. Per tutta risposta, un portavoce della Commissione europea ha fatto sapere che sono già state richieste “ulteriori spiegazioni ad Apple” e che la Ue sta valutando se l’atteggiamento della Mela ha sollevato “dubbi” di conformità rispetto ad altri due importanti regolamenti, il Digital services act (DSA) e il Platform-to-Business Regulation (P2B).

Il nocciolo della questione, in ogni caso, sta nel fatto che le nuove norme del DMA impongono ad Apple di autorizzare app store di terze parti, pena il rischio di pesanti sanzioni, che possono arrivare fino al 10% del fatturato annuo globale, o al 20% nel caso di recidive. Ma la compagnia di Cupertino non ha tardato a spiegare il perché della sua decisione di sospendere l’account sviluppatore di Epic, citando una vecchia sentenza del tribunale degli Stati Uniti relativa al contenzioso del 2021 tra le due società. “La grave violazione da parte di Epic dei suoi obblighi contrattuali nei confronti di Apple ha portato i tribunali a stabilire che Apple ha il diritto di chiudere qualsiasi o tutte le sussidiarie interamente possedute da Epic Games, le affiliate e/o altre entità sotto il controllo di Epic Games in qualsiasi momento e ad esclusiva discrezione di Apple”, ha comunicato di recente la compagnia di Cupertino.

A questo punto, quindi, è tutto nelle mani dell’Unione Europea, che dovrà decidere se la chiusura dell’account sviluppatore di Epic può davvero rappresentare una violazione delle sue recenti normative.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Audi Q6 e-tron, per una guida senza compromessi (anche a Milano)

Destinata a rinnovare il concetto di comfort nelle lunghe percorrenze, Audi Q6 e-tron si trova a proprio agio in...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img