sabato, Giugno 22, 2024

Wired Health 2024, cosa seguire oggi

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Moltissimi i temi che saranno affrontati nel corso della giornata: ​​gli approcci terapeutici innovativi nel campo delle disfunzioni del neurosviluppo con la Co-fondatrice di Iama Therapeutics e ricercatrice dell’Istituto Italiano di Tecnologia IIT Laura Cancedda, nuove “transizioni” per portare l’innovazione nell’area delle malattie rare con Patrizia Olivari, Presidente e Amministratore Delegato di Ipsen, la sensibilizzazione per il superamento dello stigma sociale e l’avanzamento della ricerca scientifica nel campo della salute del cervello con Michela Procaccini, Direttore Medico Italia di Angelini Pharma, con la stampa 3d e l’ingegneria della salute con Paolo Oliva, Head of Research Technology Management and 3D Innovation Lab presso Humanitas Research Hospital, gli assistenti virtuali intelligenti con il Ceo di Questit Ernesto Di Iorio e le applicazioni digitali per dare voce a chi non ne ha con Viviana Annibali, Medical Advisor Oncology, Merck Italia, e Roberto Persio, European Patient Advocate ePAG e Consigliere nazionale FAVO (Federazione delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) e AILAR (Associazione Italiana Laringectomizzati). Ancora, di deep learning per l’oncologia del futuro parlerà Davide Placido, Data scientist al Rigshospitalet di Copenaghen, sui radiofarmaci diagnostici e terapeutici si concentrerà Laura Evangelista, Professore straordinario di Diagnostica per Immagini e Radioterapia presso Humanitas University, poi di logistica sanitaria tratteranno Eddy De Vita, Presidente Esecutivo di PHSE e PHD lifescience, la Responsabile Commerciale Logistica Sanitaria di Poste Italiane Ilaria Catalano e Michele Simbula, Sales Manager di Plurima.

Di innovazione applicata al percorso di cura del paziente si occuperanno Chiara Gnocchi, Country Communications & Patient Engagement Head di Novartis Italia, e Chiara Sgarbossa, Direttrice Osservatori Sanità Digitale e Life Science Innovation del Politecnico di Milano, e tra pubblico e privato per una filiera della sanità sostenibile e innovativa si confronteranno Maria Pia Abbracchio, Prorettore Vicario delegata alla Ricerca e Innovazione dell’Università degli Studi di Milano, e il Global Digital Excellence Manager del Gruppo Menarini Luca Percuoco. Un caso concreto di trasformazione dei processi sanitari è quello che presenteranno, insieme sul palco, Sara Pilotto, Professore Associato in Oncologia Medica, Dipartimento di Ingegneria per la Medicina di Innovazione, Università degli Studi di Verona, Nicola Fusco, Direttore della Divisione di Anatomia Patologica dello IEO e Professore del Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia dell’Università degli Studi di Milano, e Mattia Altini, Responsabile Settore Assistenza Ospedaliera, Regione Emilia-Romagna, mentre dal mondo dell’industria porterà la propria esperienza Federica Mazzotti, Business Transformation Director di Johnson & Johnson Innovative Medicine Italia, insieme al punto di vista di Victor Savevski, Chief Innovation Officer dell’Istituto Clinico Humanitas, e il Ceo di Cerba HealthCare Italia Stefano Massaro in merito alla trasformazione della sanità nei provider, nei servizi e nella relazione con il paziente.

Exhibit e networking

Wired Health è anche un’occasione di networking, che permette ai partecipanti di vivere la giornata senza interrompere la propria attività professionale quotidiana grazie alla possibilità di usufruire di appositi spazi di coworking e di powerbank per i propri smartphone. Inoltre, nell’area espositiva sarà possibile per tutta la durata dell’evento toccare con mano e provare dispositivi, soluzioni di salute e prodotti innovativi. Humanitas e Cerba porteranno la propria visione del futuro dell’healthcare, mentre Meeva, Fondazione Bruno Kessler e Trentino Salute 4.0 mostreranno alcune delle soluzioni sviluppate in ambito salute tra cui due piattaforme di realtà virtuale per il serious game applicato ai disturbi del neurosviluppo e per la prevenzione di ansia e irritabilità negli anziani con demenza senile o Alzheimer. Insieme all’Università Statale di Milano e a PrintMed-3D si potrà scoprire una piattaforma integrata per tecnologie mediche tridimensionali che unisce stampa additiva e realtà virtuale. Invece, con B4i – Bocconi for innovation sarà possibile conoscere le soluzioni di TTOP, una piattaforma in vitro per automatizzare le procedure sperimentali e supportare le aziende farmaceutiche nello sviluppo di farmaci, e di Genoa Instruments startup all’avanguardia nel campo della microscopia ottica per l’imaging biomedicale e lifescience. Rehab Technologies Lab, il laboratorio nato dalla sinergia tra Istituto Italiano di Tecnologia e INAIL, presenterà l’esoscheletro Twin, creato con l’obiettivo di coniugare la robotica e le neuroscienze e che permette alle persone paraplegiche di camminare. VITA, l’acceleratore per startup nato da un’iniziativa di CDP Venture Capital, presenterà tre startup del suo portfolio: Oli Help, un supporto ai genitori per la gestione dei disturbi comportamentali dei bambini, PaperBox Health, un metodo di screening per l’identificazione e il trattamento dei disturbi dell’apprendimento e Train, una soluzione basata su intelligenza artificiale per generare dati sintetici e predire risultati di salute individuali sviluppandoun digital twin.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Il caporalato in Italia sfrutta 230mila lavoratori

Il caso di Satnam Singh, 31enne bracciante di origini indiane della provincia di Latina morto dopo aver perso un...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img