giovedì, Giugno 20, 2024

Giappone: un'AI di stato organizza incontri al buio

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Matsuyama, prefettura di Ehime, Giappone sud orientale. Una coppia di sconosciuti si prepara a un appuntamento al buio. A farli incontrare sono i big data e l’intelligenza artificiale. Proprio così. In Giappone almeno 31 delle 47 prefetture dislocate su tutto il territorio nazionale offrono servizi di incontro che utilizzano sistemi e tecnologie di intelligenza artificiale. Gli eventi di matchmaking sono una tradizione antica in Asia orientale, un tempo però organizzati soprattutto dai sensali oppure dagli stessi genitori desiderosi di vedere i propri figli mettere su famiglia.

Ora, però, a farne le veci c’è anche l’intelligenza artificiale. Risultato del crollo demografico che ha colpito il Giappone da tempo ormai immemore. Secondo i dati appena rilasciati, nel 2023 il numero di bambini nati in Giappone è peraltro sceso per l’ottavo anno consecutivo, raggiungendo un nuovo minimo storico. Il numero di nascite è sceso del 5,1% rispetto all’anno precedente a 758.631, mentre il numero di matrimoni è sceso del 5,9% a 489.281, per la prima volta in 90 anni sotto le 500.000 unità. Praticamente certo un ulteriore declino della popolazione, dato che le nascite fuori dal matrimonio sono ancora piuttosto rare in Giappone.

Secondo le stime dell’Istituto nazionale di ricerca sulla popolazione e la sicurezza sociale, nel 2070 la popolazione giapponese diminuirà di circa il 30%, scendendo a 87 milioni di persone, con quattro persone su dieci di età pari o superiore a 65 anni. Invertire la tendenza sembra complicato, se non impossibile. “Il calo della natalità è in una situazione critica -ha dichiarato il gabinetto del primo ministro Fumio Kishida -. I prossimi sei anni circa fino al 2030, quando il numero di giovani diminuirà rapidamente, saranno l’ultima possibilità di invertire la tendenza“.

Soldi e fantasia per fermare il crollo

Per riuscirci, il governo giapponese ha promesso di adottare “misure senza precedenti” per far fronte al calo delle nascite, come l’espansione dell’assistenza all’infanzia e la promozione di aumenti salariali per i lavoratori più giovani. Ma oltre alle misure per sostenere le famiglie in età fertile, si forniscono sempre più fondi e spazi ai servizi che mirano innanzitutto a formare nuove coppie e dunque sostenere il numero di matrimoni, anch’esso diminuito nel corso dei decenni con le nozze spostate sempre più tardi nella vita dei cittadini.

Normale, in una società sempre più urbanizzata e sempre più istruita, culturalmente molto diversa da alcuni decenni fa. Ed ecco allora che per favorire gli incontri le amministrazioni locali sfoderano l’arma dell’intelligenza artificiale. Come funziona? I vari sistemi predisposti a livello di prefettura vagliano le compatibilità tra i potenziali partner e, sottolineano i funzionari più ottimisti, portano anche a far sposare persone che non avrebbero mai immaginato di stare insieme.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Solstizio d'estate, le cose da sapere

Alle 22:51 del 20 giugno 2024 ufficialmente entriamo nell'estate, con l'arrivo del solstizio. Più propriamente, il solstizio d'estate arriva...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img