venerdì, Giugno 21, 2024

iPhone, come possono cambiare con la causa contro Apple

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Ma la causa inoltre critica Apple perché non permette alle app di messaggistica di terze parti di funzionare in background, di ricevere la conferma di consegna dei messaggi e di accedere alla fotocamera dell’iPhone prima di rispondere a una chiamata, come invece è possibile fare con FaceTime. Nel caso in cui Apple dovesse perdere, la scelta di alternative a iMessage sugli i Phone potrebbe migliorare.

Più wallet e opzioni di pagamento

Al momento per salvare carte di credito, documenti, biglietti del cinema sul vostro iPhone, è necessario utilizzare Apple Wallet. Se volete usare lo smartphone di Apple per pagare, invece, dovete per forza appoggiarvi ad Apple Pay, l’unica applicazione per iPhone in grado di accedere alla tecnologia Nfc (near-field communication) per i pagamento. La nuova azione legale imputa a Cupertino di aver impedito a terzi, tra cui istituzioni bancarie, di offrire portafogli digitali e supportare le transazioni tap-to-pay sugli iPhone.

Oltre a bloccare altre opzioni per gli utenti di iPhone, inoltre, a differenza dei concorrenti la società trattiene dalle banche una quota delle transazioni eseguite con le carte di credito (lo 0,15% per l’esattezza).

Se Apple fosse obbligata ad aprirsi, gli utenti potrebbero utilizzare un portafoglio digitale multipiattaforma di loro scelta, rendendo più facile cambiare smartphone.

Gaming in cloud

Per il dipartimento di Giustizia Apple si oppone ai servizi e alle app di cloud gaming perché li considera una minaccia al “calcolo locale ad alte prestazioni” che distingue gli iPhone dai rivali. Se l’elaborazione avviene su cloud, infatti, l’hardware non conta: per giocare basta una connessione internet veloce e un dispositivo economico.

Apple è criticata anche per aver imposto che i giochi in cloud vengano presentati sotto forma di applicazioni autonome e utilizzino il sistema di pagamento proprietario dell’azienda. Forse come mossa preventiva, Apple ha annunciato che a gennaio aprirà l’App Store alle applicazioni e ai servizi di app di videogiochi in streaming.

Presto quindi vedremo servizi come Xbox Cloud Gaming e Nvidia GeForce Now sbarcare su iPhone con le loro applicazioni, ma non è ancora chiaro come gli abbonamenti e i servizi di gaming di queste applicazioni funzioneranno sugli iPhone.

Se fosse possibile creare un’unica app cloud da utilizzare su tutte le piattaforme, gli sviluppatori ridurrebbero notevolmente i costi rispetto all’attuale sistema, offrendo inoltre molti più giochi su iPhone.

Smartwatch migliori

Apple spinge per fare in modo che gli utenti acquistino un Apple Watch da abbinare all’iPhone. Il dipartimento di Giustizia sottolinea che questo sia il motivo per cui la società consente agli smartwatch di terze parti di accedere solo a un sottoinsieme delle interfacce di programmazione delle applicazioni (Api) messe a disposizione dell’Apple Watch, che sono gli unici a possono rispondere ai messaggi, accettare gli inviti sul calendario o rimanere connessi all’iPhone in modalità risparmio della batteria.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Pnrr, che fine faranno i 5 centri di ricerca

“I target per i farmaci saranno sempre più piccoli, le criticità che oggi si incontrano nel curare le malattie...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img