venerdì, Giugno 21, 2024

L'app da 3 euro che gira video spaziali migliori dell'app di iPhone

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Spatialify è un’applicazione da 3 euro pensata appositamente per registrare video spaziali con iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max ed è progettata così bene che riesce a ottenere risultati persino migliori di quelli della soluzione integrata nell’app fotocamera ufficiale di iOS, il sistema operativo degli smartphone Apple. Dagli originali video full hd a 30 fps si può infatti salire a 4k oppure spingere la fluidità fino a 60 fps, per una resa nettamente superiore quando si rivedono le clip sul visore Vision Pro.

I video spaziali sono filmati tridimensionali che utilizzano le due fotocamere grandangolari e ultragrandangolari di iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max (quelle posizionate in verticale sulla sinistra dell’ottica zoom) per raccogliere tutte le informazioni necessarie per creare un contenuto già predisposto per il visore Vision Pro. I due sensori lavorano infatti come gli occhi umani per creare la profondità di campo e conferire la giusta immersività. I video spaziali si riprendono in modalità panoramica, impugnando gli iPhone 15 Pro in orizzontale: i file vengono trattati con tecniche avanzate di videografia computazionale e la compressione hevc consente di non riempire la memoria dopo pochi minuti. Tutto molto bello, se non fosse che la risoluzione e la fluidità non raggiungono il top del segmento dato che si fermano al momento al full hd ovvero 1080p e a 30 fotogrammi al secondo.

Tuttavia, se invece che l’app fotocamera degli iPhone 15 Pro si utilizza l’app Spatialify dal costo di 3 euro ci si può spingere fino al 4k a 30 fps oppure rimanere al full hd ma con una maggiore fluidità di 60 fps, con in più il supporto dell’hdr per una resa molto interessante delle luci e delle ombre in ambienti non uniformi. Leggendo le recensioni di chi ha provato la differenza su Vision Pro si nota subito un feedback incontrovertibile: i video sono migliori di quelli girati con l’app proprietaria di Apple. Che dunque ora dovrà controbattere, magari con un aggiornamento, dato che il limite è soltanto software. Spatialify può anche convertire i video spaziali per poterli riprodurre su altri visori come Quest 3 di Meta, che presto però supporterà anche la compressione hevc.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Pnrr, che fine faranno i 5 centri di ricerca

“I target per i farmaci saranno sempre più piccoli, le criticità che oggi si incontrano nel curare le malattie...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img