venerdì, Giugno 14, 2024

Il drone che si ricarica sui cavi ad alta tensione

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Fa già molto discutere l’esperimento condotto da un’università danese (University of Southern Denmark) di un drone in grado di ricaricare la batteria agganciandosi ai cavi dell’alta tensione. È stato diffuso un video che mostra il quadricottero autonomo mentre completa con successo una delle cinque ricariche che hanno consentito di operare per ben due ore senza mai atterrare, fornendo un esempio lampante di come questa tecnologia possa ben sposarsi con questi piccoli velivoli destinati al controllo dei tralicci. Al contempo, però, rimangono dubbi su un’operazione piuttosto rischiosa con potenziali gravi danni se qualcosa va storto.

Per il test è stato utilizzato un drone tipo Tarot 650 Sport, con una modifica alla struttura che gli consente di avvicinarsi ai cavi dell’alta tensione e agganciarsi sfruttando un sistema di videocamere e radar ad alta precisione. La procedura prevede che il quadricottero si posi al di sotto dei cavi e rabbocchi la batteria tramite un sistema a induzione. Si può leggere sul paper che accompagna l’esperimento come questa soluzione sia “Un sistema inedito con la capacità di sostenere il funzionamento durante molti cicli di ispezione/ricarica alimentato dalla raccolta di energia dalle linee elettriche in un reale ambiente esterno”. Più informazioni verranno diffuse in occasione dell’evento IEEE International Conference on Robotics and Automation che si terrà il prossimo mese.

Insomma, la soluzione proposta dall’università danese sembra perfetta per questi droni che devono volare per chilometri, monitorando l’infrastruttura della rete elettrica, sostando – quando necessario – per un rabbocco. Sull’altro piatto della bilancia gravano però le preoccupazioni se qualcosa dovesse andare storto, visto che un danno a un cavo in alta tensione può creare problematiche a porzioni molto estese sul territorio. Una possibile soluzione più sicura è quella di montare piccole piattaforme di ricarica sui tralicci stessi, dove i droni possono posarsi per la ricarica meno pericolosa.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Biglietti low cost, quanto costa davvero un volo?

Altro che low cost: sommando al prezzo base quelli extra previsti per trolley, bagaglio in stiva e scelta del...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img