lunedì, Maggio 27, 2024

I migliori ventilatori a piantana per proteggerti dall'afa

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

Dici estate e pensi subito ai ventilatori a piantana, un classico intramontabile nel trattamento dell’aria domestica per far fronte al caldo più fastidioso che ci accompagna con temperature particolarmente alte durante i periodi di afa estiva. Trasportabili ed economici, questi dispositivi si compongono di un motore direttamente innestato su un’asta montata su una base stabile a sorreggere un set di pale all’interno di una gabbia protettiva, capaci di muovere l’aria verso un’area frontale ben delimitata. Avendo una struttura verticale, è facile assimilarli ai ventilatori a torre, da cui però si differenziano per il fatto di essere più potenti e – in alcuni casi – leggermente più rumorosi. Per questo motivo, primeggiano nel rinfrescare ambienti di grandi dimensioni, da vivere durante il giorno.

Cosa valutare in un ventilatore a torre

Pur essendo esteticamente molto simili tra loro, esistono delle sottili divergenze tra un modello e l’altro che possono fare la differenza all’atto pratico. Vediamole brevemente:

  • Potenza: espressa in Watt, misura l’intensità del flusso di aria generato dalla rotazione delle pale. In base alle misure della stanza in cui va posizionato, si dovrà scegliere un ventilatore più o meno potente, tenendo anche conto che questo valore influisce sui consumi energetici (e quindi sui costi in bolletta).
  • Pale: su questo fronte non è tanto importante il numero di pale presenti (che può andare dai tre in su) quanto le dimensioni e, di conseguenza, il diametro raggiunto. Più le pale sono lunghe, più il ventilatore sarà in grado di muovere un maggiore volume di aria in tempi brevi e coprire una superficie più estesa.
  • Velocità: i ventilatori base sono regolabili su tre livelli, quelli più tecnologici possono superare i dieci. Poter contare su diverse opzioni dà la possibilità di diminuire la velocità ad esempio quando fa meno caldo, riducendo così anche i consumi energetici.
  • Regolazioni: i ventilatori dotati di testa oscillante e inclinabile permettono di regolare il getto d’aria secondo esigenze specifiche. Nella maggior parte dei casi, anche l’altezza dell’asta è modificabile, così da direzionare la ventilazione al meglio.
  • Silenziosità: come anticipato, i modelli a piantana possono fare più rumore delle controparti a colonna. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, esistono specifiche modalità silenziose che permettono tutto sommato di tenere a bada la rumorosità delle pale per un utilizzo anche notturno.

I migliori ventilatori a piantana scelti da noi

Abbiamo raggruppato una decina di soluzioni a piantana che, dal nostro punto di vista, uniscono funzionalità, design ed efficienza: nonostante non ci sia una grande varietà dal punto di vista estetico, sono soluzioni pensate per soddisfare – ognuna a modo proprio – specifiche esigenze di ventilazione e budget differenti.

I modelli a piantana non sono ovviamente gli unici in circolazione. Chi volesse conoscere più da vicino tutte le altre tipologie, può approfondire il discorso con le nostre guide dedicate ai ventilatori a torre, da tavolo e portatili. Se, invece, pensate che questi dispositivi non fanno proprio al caso vostro e cercate qualcosa di più potente, abbiamo selezionato anche i migliori condizionatori sul mercato per l’estate 2024, sia fissi a parete che portatili.

Iscriviti alla newsletter Gadgetland!

Vuoi sapere tutto sui prodotti più interessanti da acquistare nei negozi, online e non solo? Gadgetland è la newsletter di Wired che ti aggiorna sulle uscite imperdibili del momento, ma anche sulle novità in fatto di libri, film, fumetti, serie tv e tanto altro.

Arrow

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Super computer, le startup che fanno business

L’Europa è in lizza per capitanare il futuro dei super computer, un’occasione per dettarne i valori e assicurarsi un...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img