lunedì, Maggio 27, 2024

I videogiochi che entrano nella Hall of Fame

Must Read

Questo articolo è stato pubblicato da questo sito

La Hall of Fame dei videogiochi si aggiorna e accoglie cinque gloriosi titoli che hanno scritto la storia videoludica partendo dall’iconico Asteroids del 1979 fino al primo Resident Evil uscito nel 1996 inaugurando una delle saghe più apprezzate. Ospitata presso il museo Strong National Museum of Play a Rochester, nello stato di New York, la Hall of Fame aggiunge ogni anno giochi per comporre uno sguardo complessivo dell’evoluzione di una delle arti più moderne e pop.

Tra installazioni giocabili e collezioni di grande pregio, lo Strong National Museum of Play sta espandendo gradualmente la Hall of Fame dei videogiochi seguendo quattro principi fondamentali ovvero l’essere un’icona (1) fuori dal tempo (2) in tutto il mondo (3) influenzando anche altri videogiochi (4). Come per gli altri anni, si è messo assieme voto popolare e decisioni di una giuria popolare e così non hanno passato il taglio titoli molto noti come Guitar Hero, Tony Hawk’s Pro Skater oppure Metroid. Ecco la cinquina ufficiale e definitiva.

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Latest News

Super computer, le startup che fanno business

L’Europa è in lizza per capitanare il futuro dei super computer, un’occasione per dettarne i valori e assicurarsi un...
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img